Moavero a Salvini: “Nessuno può vietare a un barcone di attraccare”

Il ministro degli Esteri, Moavero Milanesi, ha parlato della questione migranti assicurando: “Siamo pienamente dentro al diritto internazionale“.

Continua a far discutere la questione migranti, in questi primi mesi di governo gialloverde segnati dalla mano dura del Viminale nei confronti dei barconi. Sulla questione è intervenuto anche il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi. Queste le sue parole, riportate dall’Ansa: “Non ci sfiliamo dagli impegni internazionali, siamo pienamente dentro e non intendiamo muoverci al di fuori del quadro di diritto internazionale, quando anche europeo“. Parole chiare, che provano ad allontanare l’eventualità di una revisione della missione Ue Sophia per il salvataggio in mare.

Migranti
Fonte foto: https://www.facebook.com/fittoraffaele/

Migranti, Moavero: “Rimaniamo nel diritto internazionale

Le parole di Moavero seguono quelle, di tutt’altra natura, del magistrato Armando Spataro, procuratore capo di Torino. Queste le sue dichiarazioni durante l’incontro per illustrare le nuove linee guida in materia di reati a sfondo razziale: “Nessuno può vietare a un barcone di attraccare. La convenzione di Ginevra del 1951 sui rifugiati prevede il diritto al non respingimento. Ragionando per assurdo, se un barcone arrivasse a Torino, ai Murazzi sul Po, e qualcuno impedisse a chi sta sopra di scendere, avvierei degli accertamenti. Nessuno può vietare a un barcone di attraccare“.

Chiaro dunque il monito a Matteo Salvini, il quale insiste per la linea dura del governo per provare a contrastare, o meglio normalizzare, il fenomeno dell’immigrazione. Il leader della Lega può contare sul pieno sostegno di Luigi Di Maio, il quale ha fatto sapere che la questione migranti era uno dei punti condivisi del contratto di governo.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/raffaele.masto.7

ultimo aggiornamento: 10-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X