Migranti, naufragio a largo della Libia: oltre 30 morti e 200 soccorsi

Giornata dura per i migranti con un naufragio a largo di Garabulli che ha causato la morte di 30 persone. Oltre 200 soccorsi.

TRIPOLI (LIBIA) – Nuovo naufragio per un barcone diretto verso le coste d’Europa. Nella giornata odierna a largo di Garabulli, a est di Tripoli, oltre 30 migranti hanno perso la vita mentre erano in viaggio molto probabilmente verso l’Italia. Sono ben 200 le persone salvate che sono stati trasportati presso il porto della capitale libica. All’arrivo dei soccorsi uno dei due barconi era già completamente affondato. In un comunicato la Guardia Costiera ha comunicato un particolare macabro: “I cadaveri sono stati divorati dagli squali durante l’operazione di salvataggio“. Si stima che quest’anno sono circa tremila i migranti che sono morti e sono scomparsi nel tentativo di raggiungere l’Europa.

SOS Mediteranée annuncia di aver salvato altri 400 migranti

La giornata odierna non è stata semplice per i migranti. La nave Acquarius dell’associazione SOS Mediteranée nel pomeriggio ha soccorso una sovraffollata imbarcazione di legno in acque internazionali al largo della Libia. Secondo quanto fa sapere la stessa ONG su Twitter, sono stati recuperati 400 migranti e sono tutti stati trasportati sani a salvo a riva a bordo dell’Acquarius.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 25-11-2017

Francesco Spagnolo

X