Migranti, notte drammatica nel Canale di Sicilia: scomparsi due barconi

Notte di Natale ricca di paura nel Mediterraneo. Salvato un barcone con 120 persone, mentre altri due non si trovano.

PALERMO – Notte di allarme e soccorsi nel Mediterraneo dove continuano le traversate di migranti dalla Libia nonostante le difficili condizioni meteorologiche. In mare la Proactiva Open Arms e la Acquarius, sono impegnate nelle operazioni di ricerca e soccorso di tre imbarcazioni che hanno lanciato la richiesta di aiuto alla sala operativa. Una prima barca con circa 120 persone a bordo è stata individuata intorno alle sei di stamattina, di altre due che avevano chiesto aiuto non c’è traccia.

Migranti, notte di paura nel Mediterraneo: le ricerche proseguono senza sosta

Le ricerche dei due barconi dispersi proseguono senza sosta: “Nessuno si riposa – dice il coordinatore di Proactiva Open Arms, Oscar Campsfinché c’è vita alla deriva, è inverno e ci sono bambini a bordo e ogni minuto contato. Abbiamo individuato una prima imbarcazione con 120 persone a bordo, molto esposta e alla deriva, altre due sembrano scomparse“.

Proprio gli ultimi migranti soccorsi e sbarcati a Pozzallo la scorsa settimana hanno raccontato di come le modalità dei viaggi negli ultimi tempi siano cambiati. I trafficanti hanno abbassato i prezzi delle traversate fino a 400 euro e sono arrivati ad imbarcare su un solo gommone fino a 165 persone.

ultimo aggiornamento: 26-12-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X