Migranti a Lampedusa, altri sbarchi nella notte tra il 9 e il 10 settembre. La Lega protesta, tensione sull’isola.

Migranti, emergenza senza fine a Lampedusa. Mentre il Viminale continua a lavorare per svuotare l’hotspot dell’isola, proseguono gli sbarchi autonomi che di fatto quasi vanificano il lavoro delle autorità.

Migranti, altri tre sbarchi a Lampedusa

Nel corso della notte sono arrivati a Lampedusa 93 migranti, giunti sull’isola a bordo di tre diverse imbarcazioni di piccole dimensioni.

Migranti
Migranti

La protesta dell’ex senatrice della Lega

Come riferito dall’ANSA, sull’isola alcune persone hanno protestato contro i nuovi sbarchi. Sul molo Madonnina l’ex senatrice della Lega Angela Maraventano ha manifestato stendendosi sul molo nel tentativo, ovviamente simbolico, di impedire le operazioni di sbarco.

Migranti
Migranti

Il problema degli sbarchi

Se il Viminale e il governo sono riusciti a dare una risposta al problema legato al sovraffollamento dell’hotspot, per quanto riguarda i flussi migratori la situazione non ha fatto registrare significativi passi in avanti. Nonostante gli sforzi diplomatici della ministra dell’Interno Lamorgese e del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, gli sbarchi si susseguono con il trascorrere dei giorni quasi vanificando il lavoro delle autorità per alleggerire la pressione sui centri di accoglienza.

La situazione dovrebbe cambiare con l’arrivo dell’autunno, quando le avverse condizioni climatiche e il mare mosso potrebbero portare a una riduzione delle partenze.

In quei mesi il governo italiano può lavorare per mettere a punto un sistema di controllo delle acque internazionali.

Il primo passo ovviamente deve essere quello di intensificare i controlli nei Paesi di partenza.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca lampedusa migranti

ultimo aggiornamento: 10-09-2020


Omicidio Willy, i risultati dell’autopsia

Caronia, nuovi indizi nell’auto di Viviana Parisi