Migranti, la Sea Watch ancora in mare. L’UE: trattative in corso

Nessuna novità per quanto riguarda i migranti della Sea Watch. La ONG è bloccata ancora in mare in attesa di un porto dove poter attraccare.

LA VALLETTA (MALTA) – L’odissea della Sea Watch sembra infinita. Nuovo giorno in mare per la ONG tedesca che continua ad essere in attesa di un porto per consentire ai trentadue migranti di poter sbarcare. Uno di loro stanco di questa attesa si è buttato in mare provando a raggiungere la terra ferma a nuoto ma è stato recuperato poco dopo da una ciambella di salvataggio viste le condizioni del Mediterraneo non proprio ideali.

A breve l’imbarcazione dovrebbe essere raggiunta dalla ONG Mediterranea con a bordo diverse scorte di cibo e di acqua. Da valutare anche se i migranti saranno trasferiti su quella nave ideale per lunghe attese oppure resteranno ancora sulla Sea Watch sperando di avere il prima possibile delle buone notizie dai leader europei anche ancora non hanno trovato l’accordo. Germania, Francia e Olanda hanno aperto i loro porti ma prima si deve trovare l’accordo sulla suddivisione dei migranti dopo la sbarco.

Sea Watch
Sea Watch (fonte foto https://twitter.com/seawatchcrew)

Migranti, l’Unione Europea sulla Sea Watch: “Siamo al lavoro per trovare l’accordo”

Niente sbarco ancora per la Sea Watch ma l’Unione Europea ha annunciato di essere al lavoro per trovare una soluzione il prima possibile. “La Commissione – precisa la portavoce Mina Andreeva riportata da Repubblicacontinua i contatti con gli Stati membri disponibile a trovare una rapida intesa sullo sbarco delle persone a bordo delle due ONG ancora in mare. Ieri il commissario Avramopoulos ha invitato tutti i Paesi a contribuire a questo sforzo congiunto per sbarcare in sicurezza quanti sono a bordo il prima possibile. Una serie di leader hanno espresso la disponibilità verso questo sforzo congiunto e a sostenere Malta“.

Ore decisive quindi per quanto riguarda le due imbarcazioni che continuano ad essere nel Mediterraneo. Bruxelles al lavoro per trovare la soluzione definitiva per questo caso.

fonte foto copertina https://twitter.com/seawatchcrew

ultimo aggiornamento: 04-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X