Le opposizioni all’attacco del governo sul caso della nave Mare Jonio. Dal Pd: Giuseppe Conte dimostri di essere il premier di fronte alle competenze calpestate.

Il caso migranti torna a infiammare la politica. In occasione dell’intervento di Conte in Aula, per parlare del Memorandum con la Cina, il Pd ha spostato l’attenzione sul caso della nave Mare Jonio ormeggiata al largo di Lampedusa con quasi 50 migranti a bordo. Al Partito democratico si sono associati altri partiti dell’opposizione.

Nicola Fratoianni: Continuare a giocare sulla vita di persone in carne e ossa è una assoluta vergogna

La direttiva firmata in tarda sera dal ministro dell’Interno è un impasto di propaganda inaccettabile su una vicenda come questa. Continuare a giocare un esercizio muscolare e di carattere propagandistico sulla vita di persone in carne e ossa è una assoluta vergogna“, ha dichiarato Nicola Fratoianni di Sinistra italiana.

Mare Jonio, il Partito democratico contro Giuseppe Conte: Dimostri di essere il premier

Sulla questione della Mare Jonio al largo di Lampedusa è intervenuto anche il Partito democratico, rivolgendosi direttamente contro il premier Giuseppe Conte:

“Faccia qualcosa , dimostri di essere il capo del governo. Ci sono competenze calpestate, tutto accorpato nella boriosa prepotenza del Ministro degli Interni”.

Il presidente del consiglio ha il dovere di esplicitare subito la posizione del governo su quanto sta accadendo al largo di Lampedusa. Sono esseri umani. Alzi quel telefono e dia ordine di far sbarcare quei migranti, chieda se necessario una sospensione di cinque minuti, faccia qualcosa, dimostri di essere il capo del governo“, ha chiosato Franceschini.


Il premier Conte: Italia-Cina accordo non vincolante. Su migranti no a strumentalizzazioni

Basilicata, Di Maio cerca la rivincita: Qui la Lega non è il cambiamento