Migranti, Mediterranea salva 54 persone e chiede un porto sicuro

Nuovo braccio di ferro Italia-ONG sui migranti. La Mediterranea salva 54 persone in difficoltà e chiede un “porto sicuro subito”.

ROMA – Chiuso il caso Sea Watch, si prospetta un nuovo braccio di ferro tra la Mediterranea e l’Italia. La ONG su Twitter ha fatto sapere di aver salvato 54 migranti in difficoltà in zona Sar libica: “Le persone tratte in salvo si trovano a bordo di Alex #Mediterranea. Tra loro anche 11 donne e 4 bambini. Adesso serve un posto sicuro subito“.

L’imbarcazione ha già fatto richiesta a Roma di poter far sbarcare i migranti in Italia ma la risposta è stata negativa.

Migranti Mediterranea
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Mediterranearescue

Migranti, Salvini a Mediterranea: “Fateli sbarcare in Tunisia”

Sulla vicenda è intervenuto anche Matteo Salvini che ha chiesto a Mediterranea di fare rotta nel porto sicuro più vicino: “Gli immigrati presi a bordo dalla ONG sono in acque libiche e più vicine alla Tunisia rispetto a Lampedusa. Se davvero hanno a cuore la salvezza di queste persone faccia rotta nel porto sicuro più vicino, altrimenti sappia che attiveremo tutte le procedure per evitare che il traffico di essere umani abbia l’Italia come punto di arrivo“.

Di seguito il post di Matteo Salvini su Facebook

🔴 Gli immigrati presi a bordo da Mediterranea sono in acque libiche, e attualmente sono più vicini di decine di miglia…

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 4 luglio 2019

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: diverse le vittime

Intanto il Mediterraneo è stato vittima di un nuovo naufragio. Un barcone è affondato al largo della Tunisia. Ad annunciarlo è Alarm Phone che parla di circa 80 dispersi e solo cinque persone salvate. Di questi uno è morto in ospedale. Le operazioni dei soccorritori in mare continuano per cercare di recuperare i corpi dei migranti. Difficile trovarli in vita ma la speranza come sempre è l’ultima a morire.

Siamo scioccati -scrive Alarm Phone – da questi continui annegamenti di massa in mare. Auguriamo a parenti e amici che hanno perso i loro cari di avere forza“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/Mediterranearescue

ultimo aggiornamento: 04-07-2019

X