Migranti, Striscia la Notizia contro Matteo Salvini: il video

Migranti, Striscia la Notizia contro Salvini: cambia sempre numeri sugli sbarchi (VIDEO)

Migranti, Striscia la Notizia contro Salvini. Il leader della Lega ha cambiato i numeri sugli sbarchi di settembre per ben 7 volte.

ROMA – Migranti, Striscia la Notizia contro Salvini. Nei giorni scorsi su Canale 5 è andato in onda un servizio dedicato agli sbarchi con l’ex ministro dell’Interno che ha cambiato i numeri per sette volte in pochi giorni. Nel filmato vengono riportati diversi interventi del leader della Lega anche se le percentuali sugli arrivi di settembre 2019 in Italia non sono mai identici.

Una vicenda molto particolare visto che molte volte i dati vengono comunicati a distanza di un giorno. Si parte dal 300% e si arriva al 164% ma nel mezzo abbiamo anche 30%, 100%, 110%, 152%, 160%.

Salvini dà i numeri

Il servizio di Striscia la Notizia è stato intitolato ‘Salvini dà i numeri’. Si tratta di un filmato con diverse interviste e dichiarazioni del leader della Lega sugli sbarchi in Italia. La particolarità di questi interventi sono i numeri che non coincidono mai e soprattutto non vanno in ordine crescente.

Un po’ di confusione della testa dell’ex ministro dell’Interno che in queste ultime settimane si è dedicato ad una campagna contro l’attuale governo e in particolare ha criticato la politica sui migranti.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Migranti, gli sbarchi non si fermano

Andando un po’ oltre i numeri di Matteo Salvini, gli sbarchi in Italia non si fermano. Nelle ultime settimane gli arrivi individuali sono stati diversi ma i dati (almeno quelli ufficiali) non dovrebbero differenziarsi molto da quelli dell’esecutivo giallo-verde.

Come precisato dal sindaco di Lampedusa, i migranti riuscivano ad approdare con i loro gommoni anche durante l’era di Salvini al Viminale. In quel caso, però, si cercava di dare maggiore risalto alla questione ONG e questi venivano ‘dimenticati’. Con l’apertura dei porti c’è più attenzione verso gli sbarchi individuali con numeri che rischiano di diventare molto preoccupanti.

Di seguito il servizio di Striscia la Notizia

Salvini spara numeri a caso sugli sbarchi

Salvini racconta balle, e da questo servizio di Striscia la notizia si nota come il leader della Lega usi un tema così delicato come l'immigrazione per la sua propaganda perpetua, sparando numeri assolutamente a caso! Solo nel mese di settembre, come è possibile vedere sul sito del Ministero dell'Interno, c'è stato un piccolo aumento riconducibile all’attuale situazione politica in Tunisia.Già nei primi giorni di ottobre gli sbarchi sono sensibilmente diminuiti. Nel complesso, facendo una comparazione con gli anni precedenti gli sbarchi nel 2019 rispettano un trend in forte calo.Cosa ancor più importante è che finalmente l’Italia ha imposto, con il Ministro dell’Interno Lamorgese, che si è andata a sedere, a differenza del suo predecessore, ai tavoli europei, un primo passo verso un modello di redistribuzione equo.Il recente Accordo di Malta, infatti, prevede, al punto 4, l’attivazione di un sistema accelerato (fast track) per il ricollocamento dei migranti salvati in mare sulla base di impegni prestabiliti prima dello sbarco e, dove applicabile, il rimpatrio immediato dopo lo sbarco inclusivo degli accertamenti sulla sicurezza e la condizione sanitaria dei migranti in questione.Fare campagna elettorale permanente è un conto; gestire un fenomeno complesso come l’immigrazione, è un’altra storia.

Pubblicato da Giuseppe Buompane su Domenica 6 ottobre 2019

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial

ultimo aggiornamento: 10-10-2019

X