Mihajlovic: “I cambi non sono all’altezza, interverremo sul mercato”

Il tecnico granata, Mihajlovic, ha parlato in conferenza stampa in vista della trasferta di Napoli

chiudi

Caricamento Player...

Andremo a Napoli come sempre per vincere, ma ci vorrà il miglior Toro“. Alla vigilia del match del San Paolo, il tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa. Il Toro, ferito dalla scoppola nel derby, spera di rialzare la testa già domani contro una delle formazioni più quotate del campionato: “Dovremo essere bravi a leggere ogni situazione – ha dichiarato Miha – e a essere incudine quando serve e martello quando bisogna esserlo“.

Strigliata alla panchina

I granata, fin qui, hanno disputato un’ottima stagione, ma Mihajlovic non è sodisfatto dell’apporto dato dalle cosiddette seconde linee: “Il Torino è una squadra importante e i giocatori devono dimostrare sul campo quello che valgono. Non abbiamo mai sbagliato approccio, tranne che con l’Inter a Milano. Ma una partita dura novantacinque minuti e nei secondi tempi bisogna cambiare, anche per infortuni e per stanchezza. Obi e Acquah a centrocampo, Maxi Lopez, Martinez e Boyè davanti, in cinque hanno fatto un gol. Dalla panchina sono arrivate poche reti. Il calcio non si gioca mai in undici. Guardiamo le squadre più attrezzate: la Juve quanti punti ha fatto solo nei secondi tempi? Quando hai Dybala in panchina e lo inserisci non perdi qualità, forse la aumenti. Lo stesso la Roma con Totti. Da noi invece non succede così. Ma abbiamo giocato tante partite e abbiamo tratto delle conseguenze. Dobbiamo sicuramente intervenire sul mercato“.

Conti da chiarire

Nel corso della conferenza, Mihajlovic ha parlato anche dell’ex granata Nikola Maksimovic, oggi in forza al Napoli: “Parliamo della partita, è più importante di Maksimovic, che peraltro gioca col contagocce. È andato via senza parlarmi, senza chiarire le cose a quattr’occhi con me, senza nemmeno una telefonata. Mi aspettavo di più, ma ora parliamo della garaa, che sicuramente è più importante“.