Milan, Abbiati: “Il nostro obiettivo era la Champions, speriamo di tornarci presto”

Il club manager del Milan, Christian Abbiati: “Gattuso soffre perché ha il Milan nel sangue e crede in questi ragazzi“.

A margine della serata dedicata al Premio Gentleman, nel corso della quale ha parlato anche il ds MirabelliChristian Abbiati, club manager rossonero, ha parlato ai microfoni di Milan Tv: “Ho ricevuto da giocatore questo premio. È un premio che esiste da tanti anni, ogni volta che sono premiato sono orgoglioso. Sono felice di essere qua per ritirarlo. La società punta molto sui giovani, domenica scorsa avevamo la terza squadra più giovane, sono il nostro futuro“.

Milan, Abbiati: “Gattuso ha fatto un grandissimo lavoro

L’ex portiere rossonero ha quindi parlato di Gattuso: “Soffre perché ha il Milan nel sangue e crede in questi ragazzi. Vuole che il Milan torni il più in alto possibile. Domenica dobbiamo difendere il sesto posto, è importantissimo. Ha fatto un grandissimo lavoro. I ragazzi hanno risposto in modo eccellente, hanno sfruttato le occasioni, peccato aver subito un gol alla fine. Contro l’Atalanta il pareggio era il risultato più giusto. Siamo contenti di essere in Europa League“.

Abbiati e il futuro del Milan

Con un sesto posto ancora da blindare, Abbiati si proietta a quello che dovrà essere la prossima stagione: “Difficile dire che possiamo aspettarci. I tifosi milanisti è un po’ che aspettano. Il nostro obiettivo era la Champions, non siamo riusciti. Speriamo di tornarci presto, perché è il posto che il Milan merita“.

Nel video gli highlights della gara di ieri:

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 14-05-2018

Mauro Abbate

X