Il 19 ottobre 2017, il Milan affronta l’Aek Atene nell’ambito del gruppo di Europa League. Un brutto pareggio a reti bianche che, quantomeno, mantiene i rossoneri in testa alla classifica.

Nella scorsa edizione di Europa League, il Milan ha affrontato nel girone una squadra greca, ossia l’Aek Atene. Oltre agli ellenici, i rossoneri se la sono dovuta vedere contro Austria Vienna e Rijeka. Dopo l’esordio vincente in casa degli austriaci e dei tre punti conquistati all’ultimo istante contro i croati, i rossoneri ospita i gialloneri.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

19 ottobre, Milan-Aek Atene

Il Diavolo non se la passa bene, reduce tra sconfitte consecutive in campionato. Montella comincia a sentire aria di esonero e contro i greci opta per una formazione di qualità, schierando due punte più Suso, Calhanoglu e Bonaventura. Il tecnico degli ospiti opta per il 3-4-1-2.

VINCENZO MONTELLA Chievo- Milan Live Carlo PellegattiVincenzo Montella

Brutto primo tempo

L’aria a San Siro è pesante e dopo pochi minuti inizia a farsi irrespirabile: la curva inizia a mugugnare, capitan Bonucci è bersagliato dai fischi. Il Milan è disordinato dal punto di vista tattico e ha poche idee. Inoltre, l’Aek Atene non sta a guardare e va vicino al vantaggio con Simoes e con un colpo di testa di Tzanetopoulos.

Pareggio a reti bianche

Nella ripresa, i rossoneri provano a migliorare la manovra e l’intensità di gioco. Il più attivo è Cutrone, il quale andrebbe anche in gol ma viene stoppato sul filo del fuorigioco. Suso inizia a essere ispirato e imbecca il giovane attaccante ma Anestis si fa trovare pronto alla risposta. Ai rossoneri non resta che la soluzione da lontano: prima Locatelli, poi Calhanoglu. Ma il risultato non si sblocca. Il Milan quantomeno mantiene la testa della classifica. Ma San Siro ricopre i giocatori e Montella di fischi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 04-10-2018


Europa League, Eintracht Francoforte-Lazio: le probabili formazioni

Milan, Gattuso si affida a Higuain: titolare contro l’Olympiakos