L’ex terzino rossonero: “Lo scorso anno Montella aveva dato al Milan un aspetto provinciale. Quest’anno è diverso…“.

Fa discutere l’assetto tattico scelto da Montella in questa prima parte della stagione, con l’arrivo in difesa di Leo Bonucci. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, l’ex difenore rossonero Luca Antonini ha commentato: “Una squadra che è stata cambiata veramente tanto quest’anno è il Milan. Hanno comprato giocatori giovani e importanti, dal grande futuro, ma ora va cambiato qualcosa. Senza Conti, il 3-5-2 non può esistere. Si sono viste delle difficoltà e quando Montella ha cambiato l’assetto tattico, spesso sono cambiate le partite“.

Antonini: “Suso non deve giocare dietro le punte

L’ex terzino rossonero ha quindi proseguito nella sua diamina: “Suso deve partire da esterno, libero di rientrare e fare magie con il sinistro, ma non dietro le punte. Lo scorso anno Montella aveva dato al Milan un aspetto provinciale, senza mancare di rispetto, perché sapeva i propri limiti ma se la giocava con tutti. Quest’anno ancora no, ma credo che Vincenzo sia già al lavoro“. Molto dunque andrà fatto per trovare la quadratura. Antonini però resta ottimista: con questo materiale umano Montella potrà fare molto e ridare punti e fiducia all’intero ambiente rossonero.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Andrea Conti calcio ivm Luca Antonini milan Vincenzo Montella

ultimo aggiornamento: 18-10-2017


Europa League, Milan-AEK Atene: convocati, probabili formazioni e diretta streaming

Lazio, Simone Inzaghi: “Vogliamo la qualificazione. La Juventus è il passato”