Milan-Austria Vienna, Montella: “Obiettivo raggiunto, ora testa al campionato”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Le parole di Vincenzo Montella dopo la sfida tra Milan e Austria Vienna, vinta con merito dalla squadra rossonera per 5-1.

Cinque gol che danno ossigeno al Milan. Cinque gol che ridanno un po’ di fiducia all’ambiente verso il tecnico Vincenzo Montella, oggetto delle critiche più feroci nell’ultimo periodo. L’allenatore non si è però mai scomposto, e anche questa sera mantiene la calma nonostante il successo fondamentale per chiudere la pratica Europa League fino a febbraio. Queste le sue parole a Sky Sport: “Questa è stata una serata estremamente positiva. Abbiamo vinto il girone con una partita di anticipo, ora ci possiamo concentrare sul campionato e la Coppa Italia, anche se non snobberemo l’ultima gara di Europa League. Abbiamo raggiunto un obiettivo, seppur minimo. Ora pensiamo al campionato, abbiamo bisogno di recuperare già dalla prossima partita, che è difficile. Credo che la squadra nell’ultimo periodo abbia dimostrato sempre una crescita rapportata al livello delle avversarie. Juventus e Napoli ci hanno un po’ rallentato, ma anche in quelle partite non abbiamo sfigurato. Il Milan deve comunque migliorare, ma in questo momento quelle due squadre sono davanti a noi. Kakà e Fassone? Il brasiliano è un calciatore fantastico, un ragazzo di una purezza unica. Ha detto che il Milan è la sua casa e sono contento di averlo visto. Fassone lo vedo sereno negli ultimi giorni, magari riesce a vedere avanti“.

Milan-Austria Vienna, Montella: “La squadra è sicura di quello che stiamo facendo

Il tecnico rossonero ha quindi proseguito, analizzando la partita: “La cosa che mi è piaciuta di più è che la squadra non ha perso logica dopo lo svantaggio, non si è fatta prendere dalla frenesia in un momento delicato. Questo mi dà la certezza che la squadra è sicura di quello che stiamo portando avanti. Quello che mi è piaciuto meno è la continuità e l’aggressività nei novanta minuti, questo ancora ci manca. Rispetto alle caratteristiche dei genitori ora è molto più chiaro quello che ci possono dare. Ho voglia di concentrarmi sul campionato, perché credo che questa squadra meriti di più rispetto a quello che in questo momento la classifica dice“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-11-2017

Mauro Abbate