Il club rossonero ha annunciato che anticiperà il rimborso dei bond della Borsa di Vienna. Il Fondo Elliott, dopo aver azzerato i debiti del Milan, è pronto a immetterà liquidità.

Il Fondo Elliott fa sul serio. Il colosso che ha rilevato la proprietà del Milan da Yonghong Li ha infatti annunciato attraverso un comunicato ufficiale del club di via Aldo Rossi di aver anticipatamente rimborsato i due bond emessi presso la Borsa di Vienna, per un controvalore di 128 milioni di euro.

Bilancio senza debiti

La notizia è un chiaro segnale della volontà del fondo di Paul Singer di riportare i rossoneri ai fasti di un tempo. Le obbligazioni furono sottoscritte da Yonghong Li e scadevano il prossimo ottobre: la nuova proprietà del Diavolo ha scelto di anticipare di qualche giorno il rimborso.

Paul Singer
Paul Singer, fondatore del Fondo Elliott (foto: wikipedia)

Aumento di capitale

Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, il Milan ha una situazione debitoria nulla. A bilancio, a dire il vero, i rossoneri hanno ancora 120 milioni di debiti verso il socio, che è lo stesso Elliott, il quale ha intenzione di non riscuotere la cifra e di metterla a disposizione con un futuro aumento di capitale. Pertanto, il nuovo proprietario del Milan è intenzionato a procedere con altri e importanti investimenti.

Maggiori entrate

In parallelo a ciò, il club rossonero dovrà aumentare i ricavi, attraverso i risultati sportivi e l’attività commerciale: quest’ultima spetterà in particolare a Ivan Gazidis, il quale assumerà dal prossimo 1 dicembre la carica di amministratore delegato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
bond debiti Elliott milan Singer Yonghong Li

ultimo aggiornamento: 26-09-2018


1998/99, Empoli-Milan 1-1: Ziege pareggia il gol di Di Napoli

Calciomercato, Fabregas strizza l’occhio al Milan