Milan, Berlusconi ricompra il club. Ma lui smentisce: “Impossibile”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Le indiscrezioni riportate da Repubblica non trovano conferme: “Il Milan resterà parte del mio cuore, ma non lo ricompro”, ha dichiarato Berlusconi.

La notizia, o meglio, l’indiscrezione riportata dall’edizione odierna del quotidiano La Repubblica è a dir poco clamorosa. Secondo alcune voci (ovviamente non confermate) provenienti da ambienti politici, Silvio Berlusconi sarebbe pronto a riacquistare il Milan per 300 milioni di euro, quindi a una cifra nettamente inferiore rispetto a quella incassata lo scorso aprile per cedere il club rossonero all’imprenditore cinese Yonghong Li.

Berlusconi Milan, ritorno impossibile

L’indiscrezione, però, lascia il tempo che trova, visto che stesso Silvio Berlusconi,  giusto qualche ora prima, aveva escluso categoricamente la possibilità di ricomprare la società di via Aldo Rossi: “Non ricomprerò il Milan – le parole del Cavaliere rilasciate al Corriere della Sera – perché per tenere una squadra di livello, dopo l’entrata dei soldi del petrolio nel calcio, ci vogliono troppi denari, soldi che una sola famiglia non è in grado di sostenere per mantenere una squadra ai vertici, come la nostra lo è stata per anni. Il Milan resterà sempre una parte del mio cuore, con cui sarò sempre sugli spalti, ma non c’è più nessuna possibilità di poterlo ricomprare”.

Berlusconi Yonghong Li, operazione solida e sicura

Nel corso dell’intervista, Berlusconi ha parlato anche di Yonghong Li, ribadendo la bontà dell’operazione e la solidità economica del patron milanista: “Abbiamo avuto banche internazionali, sponsor internazionali, professionisti internazionali che ci hanno confermato che l’operazione era sicura. Abbiamo riparlato con queste persone, ci hanno dato certezza dell’assoluta nettezza di questa operazione”.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-02-2018

Salvo Trovato