Milan-Bologna, moviola: zero cartellini, giusto così

Milan-Bologna, la moviola: partita intensa ma corretta, Guida la interpreta nel migliore dei modi.

chiudi

Caricamento Player...

Milan-Bologna, la partita perfetta. Nel fine settimana dei pareggi a reti bianche, il posticipo tra rossoneri ed emiliani ha regalato tante emozioni e un po’ di spettacolo. Cosa ancora più importante, la prima di Gattuso in casa ha finalmente fatto divertire il pubblico presente nel gelo di San Siro. Una bella partita tra due squadra che avevano in mente solo i tre punti: il Milan era di fatto obbligato a vincere mentre Donadoni sapeva che i suoi ragazzi avrebbero potuto fare il colpo grosso. Ritmi alti e tanta intensità, il tutto sotto lo sguardo vigile del signor Guida che adotta il metodo all’inglese, lascia giocare molto e sbaglia poco.

Milan-Bologna, la moviola

Zero i cartellini estratti da Guida nel corso dei novanta minuti, indice di una partita all’insegna della correttezza interpretata nel migliore dei modi dal giudice di gara. Tiepide proteste solo in occasione del contatto tra Mattia DestroIgnazio Abate con il terzino rossonero che riceve un colpo ma involontario. Unico errore di rilievo un calcio d’angolo inesistente assegnato agli emiliani. Regolare invece il secondo gol di Giacomo Bonaventura che stacca meglio di Torosidis senza commettere fallo sul difensore avversario. Per il resto ordinaria amministrazione e uno spettacolo decisamente gradevole.