Milan, buona la prima per Krunic! Titolare anche con la Juve?

Milan, buona la prima per Krunic! Titolare anche con la Juve?

Rade Krunic si è reso protagonista di un’ottima prima apparizione da titolare in maglia Milan: la riconferma contro la Juve sembra vicina

L’investitura del Corriere della Sera, accanto a un buon sei e mezzo, è notevole: “Ottimo il debutto da titolare. Riesce ad abbinare qualità e quantità“. Anche Marco Pasotto, nelle pagelle della Gazzetta dello Sport, mette in evidenza la prova del bosniaco. “La prima da titolare è la buona notizia. Cancella dalla scena Milinkovic-Savic“. Una delle poche note liete della serata di ieri in chiave rossonera (Milan ko contro la Lazio 2-1 a San Siro), è sicuramente la prova gagliarda offerta dal centrocampista bosniaco Rade Krunic. Il ragazzo, classe 1993, ha affrontato il suo debutto dal primo minuto, in una gara non certo facile.

Milan, Krunic al top con la Lazio: il bosniaco in campo anche contro la Juve?

Il suo compito è stato portato a termine alla grande. Schierato in sostituzione dell’evanescente Franck Kessie di questo periodo, Krunic è riuscito a dare qualità e geometrie al reparto, riuscendo al tempo stesso nell’impresa di vincere il derby balcanico contro il colosso Milinkovic-Savic.

Tutto questo non è bastato per uscire dal Meazza con almeno un punto. In prospettiva, però, la sua prova ha dato a Pioli indicazioni importanti su quelle che dovrebbero essere le attuali gerarchie in mezzo al campo. Non è dunque da escludere che l’allenatore emiliano decida di replicare l’esperimento, lanciando ancora dal 1′ il giocatore ex Empoli anche contro la Juve allo Stadium. Sarebbe una grande e importante investitura per lui.

Rade Krunic
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Pioli continua con gli esperimenti

Una cosa, comunque, è sicura. A differenza di Giampaolo, infatti, Pioli non ha paura nel far debuttare calciatori che ancora hanno poca dimestichezza con un teatro così importante come San Siro. L’ex allenatore di Inter e Fiorentina ha puntato forte su Hernandez, liberando Bennacer e Krunic dal peso delle continue panchine.

Sono chiaramente degli esperimenti, legati alla volontà del tecnico di sopperire alle deficienze emerse finora in mezzo al campo. L’impressione, però, è che per il numero 33 del Diavolo la riconferma sia più di una semplice possibilità.

ultimo aggiornamento: 04-11-2019

X