Milan, caccia alla terza punta: se fosse Manolo Gabbiadini?

Milan, caccia alla terza punta: se fosse Manolo Gabbiadini?

In quello che sembra un ballottaggio tra Ibra e Pato, spunta un terzo interessantissimo nome, proveniente dalla Premier League

Manolo Gabbiadini potrebbe presto tornare in Italia. Il calciatore, classe 1987, non sta vivendo il miglior momento della carriera, al culmine di dodici mesi piuttosto complicati. Prima il ritorno dei playoff per il Mondiale a San Siro contro la Svezia, con un rientro nell’undici titolare azzurro che è stato una totale delusione. Quindi, mesi da comprimario nel Southampton, dove l’attaccante è ormai finito ai margini del progetto tecnico di Mark Hughes. Probabile dunque che il calciatore, già da gennaio, possa vestire la maglia di una squadra di Serie A: nella corsa a Gabbiadini c’è, al momento, anche il Milan.

Milan-Gabbiadini: c’è l’interesse della società

Sette presenze in Premier, neanche una rete in questa stagione. Un bottino desolante per un attaccante come Gabbiadini, curiosamente mai arrivato in doppia cifra in carriera ma, comunque, in grado di mettere a segno 32 reti in Serie A tra Bologna, Sampdoria, Napoli e Bologna.

La sua esperienza al Southampton sembra ormai in dirittura d’arrivo e, nel nostro campionato, stanno cominciando le grandi manovre per accaparrarselo. Il Milan sta pensando al possibile affare per il mercato di gennaio: la ricerca della terza punta, infatti, è diventata una priorità dopo il passaggio di Gattuso a moduli come il 3-5-2 o il 4-4-2.

Sofiane Boufal
Fonte foto: https://www.facebook.com/southamptonfc/

Anche Sampdoria e Fiorentina su Gabbiadini

Secondo il Corriere dello Sport Stadio, la possibile cifra al ribasso che chiederebbe il Southampton per liberarsi del calciatore (in scadenza a giugno 2021), può scatenare la concorrenza. Su di lui, oltre al club rossonero, ci sono infatti Fiorentina e Sampdoria, entrambe alla ricerca di nuove alternative offensive.

Anche il Bologna, squadra in cui Gabbiadini è esploso, potrebbe tentare di inserirsi nella corsa al giocatore. Sarebbe in questo caso un ritorno gradito, in grado magari di risolvere le problematiche offensive della squadra guidata dall’ex Milan Pippo Inzaghi.

ultimo aggiornamento: 09-11-2018

X