Calabria, valutazione in ascesa. Il Milan valuta il rinnovo

Milan, Calabria: a gennaio tentativo di United e Everton. Rinnovo in vista?

Davide Calabria è ormai un titolarissimo del Milan. L’interesse della Premier è un segnale. Il club rossonero deve blindare il classe ’96.

Tra i tanti giocatori del Milan che si stanno valorizzando, c’è sicuramente Davide Calabria. Il terzino cresciuto nel vivaio rossonero si sta confermando su alti livelli, tanto che il rientrante Conti è ancora relegato a panchinaro di lusso.

La valutazione

Secondo transfermakt, la valutazione di Calabria è salita a 20 milioni. Una cifra sicuramente destinata a salire qualora si aprisse una trattativa per la cessione. Ipotesi che il Milan non vuole percorrere, se non per almeno 30 milioni.

Milan-Roma
fonte foto https://twitter.com/TeamMilanAC

L’interesse della Premier League

Calabria, nello scorso gennaio, è stato sondato da Manchester United e Everton. Il nuovo manager dei Red Devils, Solskjaer, ha fatto il nome del terzino classe ’96 alla proprietà del club inglese.

Rinnovo e aumento?

A questo punto, in via Aldo Rossi è tempo di valutazioni. Il contratto di Calabria è lungo, con scadenza nel 2022. Semmai, il problema potrebbe essere che il 22enne bresciano ha un ingaggio pari a poco più di un milione netto a stagione. Ossia uno dei più bassi della rosa. Il contratto firmato nel dicembre 2017 potrebbe pertanto essere adeguato, anche per allontanare le sirene della Premier League.

Il pensiero del procuratore

Poche settimane fa, l’agente Gianni Vitali, ha dichiarato: “Le manifestazioni ci sono e ci sono state non mi sono mai seduto con nessuno per il semplice fatto che sta benissimo dove si trova. Gioca ad alti livelli ed è giovane, mi pare normale che possa interessare a squadre importanti. Il Manchester United non mi ha mai chiamato, non si è mai andato oltre qualche chiacchierata. Difficile trovare di meglio rispetto al Milan”. “Preferisco non fare nomi, ma posso dire che erano un paio di club inglesi e un paio spagnoli. Rinnovo? Vediamo, il discorso è semplice: sarà la società a decidere se Davide merita il rinnovo. Io credo che ci siano momenti per parlare di questo tipo di situazioni, ora non è quello giusto“.

ultimo aggiornamento: 08-03-2019

X