Milan, la Champions è un miraggio: ecco cosa accadrà senza pass

Senza la qualificazione alla massima competizione europea, il Milan sarebbe costretto a fare delle valutazioni. Ma la cessione dei big non è automatica.

chiudi

Caricamento Player...

Una montagna da scalare. Nove punti di distacco dal quarto posto e una manciata di squadre da scavalcare. Per il Milan, al momento, la zona Champions League resta un miraggio. Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, se all’inizio della stagione le proiezioni davano la quota-qualificazione a 71-72 punti, ora l’asticella si è alzata. Ma cosa succederà – si chiede stamane la rosea – se i rossoneri non riusciranno a ottenere il pass per la massima competizione europea?

Mercato Milan, a gennaio nessun colpo in entrata

Ovviamente, tutto si complicherebbe e sarebbe inevitabile (almeno così sembra) il sacrificio di uno o più top player, o meglio di quei pezzi pregiati della rosa che potrebbero garantire succulente plusvalenze. Non si parla, dunque, di un Bonucci (pagato 40 milioni di euro alla soglia dei 31 anni), ma di un ragazzo di bellissime speranze come Donnarumma, o di un talento finito nel mirino delle big come Suso. Tuttavia, nel corso dell’assemblea di ieri, i vertici di via Aldo Rossi hanno voluto fare una precisazione: le valutazioni saranno di carattere tecnico e non economico. In soldoni, se il Milan decidesse di vendere Suso, sarebbe solo per una questione di campo (magari su input del futuro allenatore).