Milan, continua la dinastia Maldini in Nazionale: largo a Daniel

Milan, continua la dinastia Maldini in Nazionale: largo a Daniel

Daniel Maldini esordirà domani con la Nazionale Under 18, a 17 anni dall’ultima partita in azzurro del padre. Le sue emozioni

18 giugno 2002: una data che, pronunciata all’improvviso, direbbe pochissimo agli appassionati di calcio italiani. In realtà, fa riferimento a una delle più pesanti e clamorose debacle della storia della nazionale italiana, eliminata agli ottavi di finale dei Mondiali nippo-coreani dai padroni di casa della Corea del Sud. Una partita che, assieme agli orrori commessi dall’arbitro Byron Moreno, passerà alla storia per essere l’ultima di capitan Paolo Maldini in azzurro. Adesso, a quasi 17 anni di distanza, un altro membro della dinastia Maldini è pronto a vestire quella gloriosa casacca. Si tratta di Daniel Maldini, convocato in Under 18.

Daniel Maldini a Sky: “Voglio onorare l’azzurro”

Intervistato da Sky Sport, il classe 2001 del Milan esprime la sua grande contentezza. “Sono molto felice di essere in Nazionale, voglio onorare la maglia azzurra. Il mio sogno è quello di raggiungere un giorno la Nazionale maggiore come mio nonno e mio padre. Mi ha sempre dato consigli, mi dice di stare con i piedi per terra“.

Le sue caratteristiche sono opposte a quelle di nonno Cesare e di papà Paolo. Daniel, infatti, è un giocatore prettamente offensivo. “Il mio è un gioco offensivo, gioco a centrocampo o da mezza punta che pensa a far gol. Punti di forza? Gioco a pochi tocchi, oltre ai calci da fermo e vedere lo svolgimento delle azioni prima degli altri“.

5 cose che non sai su Paolo Maldini - VIDEO
5 cose che non sai su Paolo Maldini – VIDEO

Milan, le cifre di Daniel Maldini in stagione

Quella di Daniel Maldini è la stagione della definitiva esplosione a livello giovanile. In 19 partite del campionato Primavera, infatti, il figlio d’arte ha segnato 7 reti, mettendo anche a referto un assist. Ottimo anche il suo torneo di Viareggio: due reti in altrettante partite, con soli 59 minuti disputati. Il nuovo rampollo di una delle dinastie d’oro del nostro calcio è pronto a spiccare il volo.

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X