Continua il braccio di ferro tra Milan e Raiola per il rinnovo di Donnarumma. Rossoneri fermi a 7,5 milioni per cinque anni, il procuratore vuole 10 a stagione.

In Casa Milan tiene ancora banco la questione riguardante Gianluigi Donnarumma. Il portierone prossimo a compiere 22 anni è infatti in scadenza di contratto e quindi può accordarsi a costo zero con qualunque club.

Milan-Raiola, distanza su ingaggio e durata

L’attuale contratto garantisce sei milioni netti a stagione. Fu firmato nell’estate del 2018 dopo lo scontro tra Mirabelli – ds rossonero – e Raiola. La durata dei tre anni, imposta dal procuratore olandese, ha riaperto la partita in questi mesi.
L’agente punta a un rinnovo super con ingaggio da doppia cifra (10 milioni netti) mentre il club rossonero ha messo sul piatto un contratto di 5 anni a 7,5 milioni netti a stagione. Uno sforzo importante considerando le difficoltà enormi dettate dall’emergenza Covid. Una distanza importante. Ma non c’è solo questo: anche la durata del nuovo accordo pone la parti distantissime. Raiola punta a un biennale, mentre in via Aldo Rossi vogliono il quinquennale, per non ritrovarsi a trattare nuovamente con l’agente.

Gianluigi Donnarumma
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

L’intenzione di Donnarumma

E Gigio? Donnarumma ha indicato nel Milan la sua priorità assoluta ma questo non basta in una trattativa complessa come quella che sta andando in scena da qualche mese a questa parte. Il classe ’99 sta rispondendo presente a ogni partita dei rossoneri, in piena corsa per lo scudetto. Basterà per continuare a vederlo tra i pali del Diavolo?

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini

TAG:
calcio news milan

ultimo aggiornamento: 12-02-2021


Il Bayern Monaco vince il Mondiale per Club. In finale Tigres battuto 1-0

Spezia-Milan, Pioli: “Quello che abbiamo fatto fino ad oggi non è sufficiente, il campionato finisce a maggio”