Milan, dopo la spal calendario da brividi: Lazio-Juventus-Napoli in vista

Milan, dopo la spal calendario da brividi: Lazio-Juventus-Napoli in vista

La vittoria contro la Spal è rinfrancante, ma adesso il Milan deve aumentare i giri del motore: Lazio, Juventus e Napoli le prossime sfide in calendario

Vincere contro la Spal era necessario, per la classifica e soprattutto per recuperare fiducia e autostima. Il decimo posto a quota 13, ovviamente, non può che essere un brodino per una squadra dalla storia e dal blasone immensi come il Milan. I tre punti di ieri sera, però, hanno comunque una valenza molto importante anche in ottica futura. Permettono infatti ai rossoneri di affrontare con maggior tranquillità un vero e proprio ciclo di ferro. Dal 3 novembre fino a giorno 24 dello stesso mese (con una sosta tra la seconda e la terza sfida), i rossoneri dovranno alzare il livello delle loro prestazioni, perché le sfidanti decise dal calendario corrisponderanno ai nomi di Lazio, Juventus e Napoli.

Milan, calendario complicato: Lazio, Juventus e Napoli le sfidanti

La prima tappa di questo mini tour de force sarà in casa, domenica 3 novembre (ore 20:45) contro la Lazio. Una partita importante per cercare di trasformare nuovamente San Siro in un fortino. Ottenere la seconda vittoria di fila contro i biancocelesti costituirebbe una spinta formidabile per provare a migliorarsi ancora.

La seconda delle sfide di questo trittico è, sicuramente, quella più complicata. Il Diavolo, domenica 10 novembre (ore 20:45) andrà a fare visita alla attuale capolista Juventus. I bianconeri sono l’unica squadra dei cinque grandi campionato europei ad essere ancora imbattuta. Sarà sfida durissima. Dopo la sosta per le nazionali, infine, ecco l’impegno in anticipo di sabato 23 novembre (ore 18) contro il Napoli dell’ex Carletto Ancelotti.

Torino-Milan
fonte foto https://twitter.com/acmilan

Ritrovare i propri valori

Per affrontare al meglio questo trio di gare di alto livello sarà fondamentale che prosegua il percorso di crescita sia a livello psicologico che tecnico. Questa squadra è, in larga parte, composta dagli stessi calciatori che lo scorso anno sono riusciti a sfiorare la Champions. Bisogna recuperare i valori perduti e tirarli finalmente fuori, lasciandosi alle spalle un periodo di appannamento durato fin troppo a lungo.

ultimo aggiornamento: 01-11-2019

X