Milan e Inter in Comune per le sorti dello stadio San Siro

Milan e Inter, nuovo incontro al Comune per la questione Stadio

Antonello e Scaroni al Comune di Milano per decidere sulle sorti dello stadio San Siro in vista del ‘trasferimento’ di Milan e Inter in una nuova struttura.

Proseguono le trattative tra il Comune di Milano, l’Inter e il Milan per risolvere la questione stadio. Il nodo principale, per quanto riguarda l’amministrazione locale, è la gestione dello Stadio San Siro, che rappresenta un patrimonio da non svalutare anche e soprattutto per il vene della città.

Milan e Inter in Comune per sciogliere il nodo San Siro

La domanda di fondo una: cosa sarà dello Stadio Meazza? Le parti in causa non sembrerebbero aver trovato una soluzione unanime e l’accordo sembrerebbe lontano. E questo inevitabilmente potrebbe ritardare il trasferimento delle milanesi in un nuovo impianto.

Antonello: “Incontro utile”

Al termine dell’incontro l’Amministratore delegato dell’Inter Antonello ha espresso la propria soddisfazione per un vertice considerato positivo. “È stato un incontro utile. Ancora una volta i club si sono resi disponibili a proporre idee sul mantenimento di San Siro e a lavorare, come sempre fatto“.

nuovo San Siro Lucas Martinez Quarta Pietro Pellegri Jackson Porozo Nocerino Gaston Pereiro Dennis Praet Elif Elmas theo hernadez nukola moro Guillermo Maripan Gaetan Laborde Andrej Kramaric Januzaj Luiz Fernando Laurent Koscielny Victor Osimhen José Mauri Ignazio Abate Milan San Siro ferreira carrasco Adriano Galliani Diego Laxalt Pepe Reina Andrea Conti Abdulkadir Omur Sandro Tonali Praet André Silva
San Siro

Scaroni: “Avere due stadi vicini è qualcosa che non ricordo di avere mai visto…”

Ascoltando Paolo Scaroni invece emerge un altro quadro decisamente meno roseo: “L’idea di avere due stadi vicini, vecchio e nuovo, uno accanto all’altro, è qualcosa che non ricordo di aver mai visto. Per carità, magari essere “first”, i primi, può essere anche bello, a volte però può essere un po’ stupido […]. Si è molto parlato di ingombro, tre, due o un anello è abbastanza irrilevante da un punto di vista dell’occupazione dello spazio. Il Comune, come da sua delibera, ci terrebbe a tenere l’ingombro. Noi analizzeremo questa come prima ipotesi. Qualora non sia percorribile, per quanto ci riguarda, il Comune si è dichiarato disponibile ad analizzare altre ipotesi che riducano l’ingombro“.

ultimo aggiornamento: 03-12-2019

X