Milan e la corsa alla Champions: l'importanza degli ottavi per Cardinale
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan e la corsa alla Champions: l’importanza degli ottavi per Cardinale

Gerry Cardinale

La squadra rossonera si avvicina a un momento cruciale in Champions League, mentre si intensificano le trattative tra il Milan e Ibrahimovic.

Il Milan si appresta ad affrontare una fase decisiva nella Champions League, con la speranza di replicare il trionfo dello scorso 7 novembre. Quella vittoria non solo ha portato entusiasmo e riconoscibilità globale, ma ha anche dimostrato che lo spirito e la passione possono prevalere sulla forza economica, come dimostrato dal successo contro un PSG economicamente più solido.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Gerry Cardinale
Gerry Cardinale

L’importanza della presenza di Gerry Cardinale

Gerry Cardinale, a capo di RedBird, è noto per la sua passione verso il Milan, tanto da partecipare attivamente agli eventi importanti della squadra, come dimostrato durante la vittoria dello scudetto. La sua presenza a Milano, ancora non confermata ufficialmente, è attesa con interesse, soprattutto in vista dell’importante incontro di Champions nel gruppo F. Un successo in questa fase è cruciale per il Milan, poiché potrebbe aprire le porte agli ottavi con prospettive confortanti.

Il dialogo continuo con Zlatan Ibrahimović

Cardinale e Zlatan Ibrahimović hanno instaurato un dialogo costante, che continua a progredire positivamente. La complessità della trattativa risiede nell’identificare il ruolo adeguato per lo svedese all’interno della squadra. Un ulteriore incontro a Milano potrebbe quindi essere decisivo, anche se al momento non emergono dettagli specifici.

Dal punto di vista economico, la Champions League rappresenta una fonte significativa di introiti per il Milan. Nella scorsa stagione, il club ha guadagnato oltre 100 milioni di euro, grazie al percorso che lo ha portato fino alle semifinali. Fino ad ora, il Milan ha incassato 15,64 milioni di euro come quota base, 4,66 milioni per i risultati ottenuti, oltre 19 milioni dal ranking, una quota dal market pool e un’importante somma dai diritti di botteghino, che ammonta a quasi 13 milioni di euro per le partite contro Newcastle e PSG. L’ultima partita del girone potrebbe portare ulteriori 7 milioni di euro, aumentando il totale a circa 65-70 milioni. La qualificazione agli ottavi di finale aggiungerebbe altri 9,6 milioni di euro, oltre a un ulteriore incasso significativo da botteghino.

In sintesi, il Milan si trova di fronte a una doppia sfida: da un lato la conquista degli ottavi in Champions League, dall’altro la definizione del rapporto con Zlatan Ibrahimović, sotto l’occhio attento di Gerry Cardinale. Questi eventi non solo determineranno il futuro sportivo della squadra, ma avranno anche un impatto sostanziale sulle finanze del club.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2023 19:40

Milan in Champions League: tra sfide cruciali e nuova identità

nl pixel