Milan, il buco nero dei cinesi tra Elliott e Berlusconi

Milan, chi ha ragione tra Elliott e Berlusconi? La verità è che Yonghong Li…

Lo scontro tra i nuovi e i vecchi proprietari del Milan passa per l’interregno dei cinesi, i quali hanno segnato il buco di bilancio più grande.

Negli ultimi giorni intorno all’ambiente Milan tiene banco il duro botta e risposta tra l’attuale dirigenza, capitanata da Ivan Gazidis, e la vecchia proprietà che fu della Fininvest di Berlusconi.

Milan, tra Serie D e “cesso”…

Durante la conferenza stampa di presentazione di Pioli, l’ad rossonero ha dichiarato: “Abbiamo dovuto salvare il club dal fallimento, quindi dalla caduta in serie D, come è successo ad altri…“. La risposta piccata di Berlusconi non si è fatta intendere: “Sono frasi che è meglio non dire oppure se uno ha voglia di dirle va al cesso, chiude la porta e le dice…“.

Bernard Arnault Ivan Strinic Frederic Massara Nemanja Matic Maurizio Ganz Frederic Massara Ozan Kabak Gaston Pereiro Boban Casa Milan Costacurta Giocondo Martorelli Theo Hernandez Boban
Fonte foto: https://www.facebook.com/GianlucaDiMarzio/

Il pozzo nero dei cinesi

Tra i due litiganti, c’è il terzo che forse ha maggiori responsabilità. E si tratterebbe di Yonghong Li, il proprietario cinese del Milan per poco più di dodici mesi. Il Corriere dello Sport oggi in edicola titola infatti “Conti Milan, il pozzo nero dei cinesi”. Il quotidiano romano, analizzando i vari bilanci del club di via Aldo Rossi, evidenzia come il buco più grande sia stato nell’esercizio 2017/18 con un -126 milioni. Non che nelle annate precedenti e nell’ultima i numeri siano positivi, ma con i cinesi si è raggiunto il fondo…

Il parere di Cantamessa

Sulla questione, raggiunto da Radio Punto Nuovo, ha detto la sua Leandro Cantamessa, storico consulente legale del Milan nel periodo berlusconiano, il quale ha seguito da vicino il passaggio ai cinesi: “Non posso raccontare molte cose del passaggio a Yonghong Li, ma è stato effettuato regolarmente. Per fare le affermazioni che ha fatto Gazidis ci vogliono delle prove massicce, tecnicamente avrebbe ragione e capisco che la frase abbia generato un po’ di sconcerto perché tocca un profilo di carattere emotivo. Berlusconi ci è rimasto male ed è comprensibile“.

ultimo aggiornamento: 15-10-2019

X