Milan, Elliott per un anno (?)

Il Milan al Fondo Elliott, ma per quanto tempo? Yonghong Li cede il passo dopo il fallimento della trattativa con Rybolovlev.

Tramontata la cessione al magnate russo e già presidente del Monaco, Yonghong Li alza bandiera bianca e cede il passo al Fondo Elliott. Salvo colpi di scena ovviamente. Il gruppo di Paul Singer non sembra intenzionato a fermare le pratiche per l’acquisizione del club e avrebbe fatto sapere a Li che il suo tempo è scaduto.

Il Milan al Fondo Elliott: ma per quanto tempo?

Resta ora da capire come il Fondo Elliott vorrà ora gestire il Milan. Non si escludono sostituzioni ai vertici, con Fassone e Mirabelli a rischio epurazione, ma ancora non è chiaro per quanto tempo il gruppo americano gestirà gli affari rossoneri.

Paul Singer
Paul Singer, fondatore del Fondo Elliott (foto: wikipedia)

Milan al Fondo Elliotto per un anno: obiettivo Champions League e plusvalenze

Ad oggi vendere il Milan significherebbe incassare poco più di quattrocento milioni (a tanto ammontano le offerte arrivate sulla scrivania di Li in queste frenetiche settimane). Paul Singer, uno che la sa lunga, è però consapevole che dopo un anno di buona gestione il valore del club potrebbe schizzare nuovamente in alto. Da qui l’ipotesi del Fondo Elliott di tenere il Milan per un anno con la speranza di centrare magari la qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

La speranza dei tifosi rossoneri è che nelle prossime ore ( al massimo nei prossimi giorni) possano arrivare informazioni certe sul futuro societario.

ultimo aggiornamento: 09-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X