Milan in Europa League, c’è l’aritmetica: ma lo spettro dei preliminari rimane vivo

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il Milan torna in Europa League, ora è ufficiale: il pareggio di Bergamo conferma la qualificazione, ma non ancora ai gironi.

Il Milan torna in Europa League. Se lo farà dall’ingresso principale o passando per i playoff non è però ancora detto. Con il pareggio di Bergamo contro l’Atalanta, diretta concorrente, i rossoneri si sono assicurati almeno il settimo posto, portando a quattro punti il distacco dalla Fiorentina (ottava e prossima avversaria).

A questo punto lo scontro dell’ultima giornata con la squadra di Pioli servirà ai rossoneri per blindare quel sesto posto che vorrebbe dire fase a gironi. Una gara importantissima per evitare di iniziare la stagione già a metà luglio.

Milan in Europa League: blindato il sesto posto

A decidere il ritorno nella coppa continentale della squadra di Gattuso è stata la rete di Kessié, ex del match, rimontata solo negli ultimi minuti dal gol di Masiello che non condanna ancora l’Atalanta, impegnata la prossima settimana sul difficile campo di Cagliari.

Adesso per i rossoneri servirà una vittoria contro una Fiorentina ormai (quasi) fuori dai giochi europei. Un’impresa non impossibile ma d’importanza fondamentale, per evitare di veder compromessa anche la prossima stagione, quella che i tifosi rossoneri si augurano possa diventare realmente quella del rilancio. Le basi sono state poste, ma ripetere un’annata come quella che sta per concludersi rischierebbe di compromettere la credibilità del progetto cinese guidato da Fassone e Mirabelli.

Nel video gli highlights della gara d’andata con la Fiornetina:

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-05-2018

Mauro Abbate