L’amministratore delegato rossonero ha parlato del rinnovo di Gigio: “La palla è a lui, gli abbiamo chiesto di darci presto una risposta“.

Direttamente da Cardiff, ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24 l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone: “Il clima qui è bellissimo, sarebbe bello regalare altre emozioni ai nostri tifosi, iniziamo a tornare in Champions. Mercato? Abbiamo avuto questi famosi otto-nove mesi tra agosto e aprile per incontrare agenti e seguire giocatori, quando abbiamo incontrato Montella abbiamo condiviso con lui la situazione. Stiamo continuando a lavorare per dare una rosa completa per il 60-70% già al ritiro estivo. Siamo venuti qui per vedere la partita e perché il mondo del calcio è qui, siamo rimbalzati da un incontro all’altro, abbiamo incontrato Mendes che gestisce giocatori importanti, stiamo lavorando nella direzione che Montella e il direttore vogliono. Vedremo. Morata? Il Real è l’unica società con cui non abbiamo parlato, al di là dei saluti. Morata piace indiscutibilmente, ma è logico aspettare l’esito della partita e la settimana prossima. È un ottimo giocatore“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Fassone: “Donnarumma è il perno su cui costruire il futuro

La domanda più spinosa e scontata riguarda la situazione di Donnarumma: “È tutto trasparente e chiaro, meno complicato di quanto si possa immaginare. Donnarumma è il perno su cui vorremmo costruire il Milan del domani, lui lo sa, io ho sempre parlato di ragionevole sacrificio, un sacrificio importante perché lo merita. La palla è a lui, io spero che sappia quale sia la strada giusta da prendere. Gli abbiamo chiesto velocità, perché non ci possiamo permettere di iniziare la stagone con un portiere in dubbio. Siamo fiduciosi. Abbiamo cercato di non perdere tempo, ci siamo mossi, abbiamo lavorato, non con fretta ma con razionalità. Ora stiamo dando dei segnali e ci sono tutte le condizioni per ritenere che il Milan farà passi importanti per l’anno prossimo per essere competitivo, vogliamo essere una delle prime quattro squadre del campionato, mi auguro che Gigio recepisca questi messaggi e sia uno delle undici colonne dell’anno prossimo“. Infine una battuta sulla finale di stasera: “Non so chi vincerà, mi sembra una Juve più pronta rispetto al passato. Vinca il migliore“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 03-06-2017


Niente United per Ibrahimovic: gli inglesi avrebbero deciso di liberare lo svedese

Spalletti-Inter, ci siamo: accordo raggiunto, settimana prossima la firma