Ancora una volta, Yonghong Li ha rispettato i tempi: il patron rossonero sta per immettere 10 milioni nel Milan, altri 30 dovranno arrivare entro la fine del mese.

“I soldi di Yonghong Li stanno arrivando”. L’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha confermato – come riporta l’Ansa – l’imminente aumento di capitale di circa 10 milioni di euro da parte del presidente rossonero.

Al termine del consiglio di Lega, il plenipotenziario milanista ha ufficializzato la notizia filtrata in mattinata: Mister Li – come ha sempre fatto finora – rispetterà la scadenza, versando altri 10 milioni nelle casse di via Aldo Rossi.

Adesso il numero uno rossonero dovrà immettere nel Milan altri 30 milioni entro fine giugno. In caso contrario, il club passerà nelle mani del fondo americano Elliott. Yonghong Li, dunque, ha a disposizione un tempo molto ristretto per “salvare” nuovamente la sua discussa gestione.

Yonghong Li Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ACMilan

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Milan, aumento di capitale: Yonghong Li versa 10 milioni

Dall’aumento di capitale alla questione Fair Play Finanziario, altro tema scottante del momento. Secondo il New York Times, la UEFA avrebbe già deciso di escludere il Milan dalla prossima Europa League.

“Sono le stesse cose che ormai leggiamo da tempo”, ha affermato l’ad Marco Fassone mantenendo la solita calma. Il dirigente rossonero spera di convincere la UEFA, evitando così quello che sarebbe un grosso danno (economico e di immagine) per il club.

Il verdetto della Commissione Giudicante dovrebbe arrivare il 15 giugno. Ancora un paio di settimane, dunque, poi il Milan conoscerà il suo destino. Da Nyon arrivano segnali negativi.

Ecco le parole di Marco Fassone dopo l’ultimo Cda svoltosi a Casa Milan:

https://www.youtube.com/watch?v=PCsUybDrjGU

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 01-06-2018


Milan: si cerca l’attaccante di qualità, se fosse Balotelli?

Mercato Milan, Badelj si allontana: il Napoli balza in pole position