Milan femminile, Ganz suona la carica: "Dobbiamo provare a vincere tutto"

Milan femminile, Ganz suona la carica: “Dobbiamo provare a vincere tutto”

Il Milan femminile è stato ufficialmente presentato: un momento importante anche per il tecnico Ganz che ha ribadito i grandi obiettivi della sua squadra

Un terzo posto a soli due punti di distacco dalla Juventus scudettata e dalla Fiorentina. Non c’è male, come inizio. Adesso, però, bisogna cercare il definitivo salto di qualità. Quello che serve per contendere il tricolore a bianconere e viola, in un contesto che si è arricchito con l’ingresso dell’Inter e il rafforzamento delle rivali. Il Milan di Maurizio Ganz ieri si è svelato per la prima volta alla stampa, con l’importante presenza del presidente del club Paolo Scaroni. E’ stata una occasione importante per ribadire i grandi obiettivi delle ragazze in rossonero, così come per affermare il ruolo guida che il Milan vuole assumere in un movimento in costante espansione.

Scaroni: “Calcio femminile non è moda passeggera”

Ci auguriamo che il calcio femminile possa diventare uno sport professionistico. Noi ci siamo mossi prima di tutti, siamo il primo club a fornire un’assistenza previdenziale alle nostre calciatrici. L’anno scorso siamo andati bene e siamo sicuri che quest’anno andremo benissimo. Faremo grandi cose, vogliamo qualificarci alla Champions”.

Il calcio femminile non è una moda passeggera, continuerà a crescere. Lo dimostrano i dati di audience dei Mondiali: 25 milioni di italiani hanno visto almeno una partita. Ma servono investimenti: la Figc investe nel femminile 3,5 milioni, in Inghilterra ne investono 16“.

Paolo Scaroni
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan

Milan femminile, Ganz: “Le mie ragazze sono delle guerriere”

Dobbiamo partire per provare a vincere tutto. Ci sono tante squadre forti – ha detto il tecnico del Milan femminile Maurizio Ganz alla Gazzetta – come Juve, Fiorentina, Roma, Inter e Sassuolo. Vogliamo essere protagonisti, ma dipenderà sempre da noi. Non dobbiamo lasciare niente agli avversari e non vedo l’ora di scendere in campo. Ho delle ragazze che sono delle guerriere, danno sempre tutto, a volte le devo anche frenare. Fanno molto lavoro di prevenzione pre e post allenamento. Sono fantastiche“.

ultimo aggiornamento: 13-09-2019

X