Milan, Giovanni Galli su Plizzari: "Se Gigio resta è meglio che vada altrove"

Milan, Giovanni Galli su Plizzari: “Se Gigio resta è meglio che vada altrove”

L’ex portiere del Milan ha parlato del possibile dualismo tra Donnarumma e Plizzari, dando un importante consiglio a quest’ultimo

Giovanni Galli, dall’alto della sua esperienza, ha espresso sulle colonne del giornale online Leggo la sua idea in merito alla coesistenza di Gigio Donnarumma e Alessandro Plizzari. Si tratta di due ottimi prodotti del settore giovanile rossonero, nati rispettivamente nel 1999 e nel 2000. L’esplosione del primo, almeno in parte, sta oscurando la crescita del secondo: mentre Donnarumma è ormai ai vertici da quasi quattro anni, il suo collega sta cercando di trovar spazio e sgomitare, grazie anche a grandi prestazioni nelle nazionali giovanili.

Galli: “Plizzari ha bisogno di crescere, magari altrove”

Se può eventualmente prendere il posto di Gigio Donnarumma? Si parla di un 2000 che sta facendo un ottimo Mondiale Under 20 ma che è un anno che non gioca e a Terni non ha fatto benissimo – ha detto Giovanni Galli -. Strutturalmente è snello, lui e Gigio hanno questa grande capacità di essere rapidi, veloci, reattivi nonostante l’altezza. Però c’è da vederlo con la pressione di ‘San Siro‘ addosso“.

Se Donnarumma rimane? Se Gigio resta, Plizzari deve andare a giocare altrove. Deve crescere, migliorare, bisogna capire il carattere, il peso. Quanto vale una domenica storta e una dove pari due rigori. Bisogna valutare attenzione e concentrazione. È obbligato a giocare“.

Alessandro Plizzari
Fonte foto: https://www.facebook.com/alessandro.plizzari.7

Milan, le incertezze sul futuro di Plizzari

Le affermazioni di Giovanni Galli mettono comunque in evidenza una grande verità. L’ultimo anno di Plizzari in rossonero, tra Primavera e ruolo di quarto portiere della prima squadra, è stato quasi sprecato. Urge vederlo all’opera in realtà dove possa farsi le ossa, acquisendo quell’esperienza che poi possa riportarlo in rossonero.

Da questo punto di vista è dunque improbabile pensare a un suo utilizzo come pedina di scambio per arrivare, ad esempio, a Sensi. Più fattibile invece l’idea di un possibile prestito annuale, per vagliare i suoi miglioramenti sul medio-lungo periodo.

ultimo aggiornamento: 13-06-2019

X