Milan: i rossoneri non hanno la forza di reagire, l'analisi
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan: i rossoneri non hanno la forza di reagire, l’analisi

Davide Calabria Milan Andrea Conti

Un vantaggio di due gol sfumato mostra la resilienza degli avversari e evidenzia le sfide fisiche del Milan.

La partita di ieri tra il Milan e il Napoli ha lasciato un retrogusto amaro nel palato rossonero. Un pareggio che ha saputo di delusione, specialmente dopo essere stati avanti di due gol. La storia di una partita che prometteva vittoria, ma che ha svelato alcune crepe nell’armatura milanista.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Davide Calabria Milan Andrea Conti
Davide Calabria

Primo tempo: dominio rossonero

Il primo tempo ha visto un Milan determinato e affamato di successo. Con una doppietta di Olivier Giroud, sembrava che il terreno fosse preparato per una vittoria solida. Il gioco aggressivo e le numerose occasioni create hanno evidenziato una squadra desiderosa di dominare. Tuttavia, il problema persistente degli infortuni ha fatto la sua comparsa una volta di più. La sostituzione forzata di Pierre Kalulu nel primo tempo, seguita dall’uscita di Christian Pulisic all’intervallo per un problema muscolare, ha segnato in qualche modo l’inizio di una complicazione. Pulisic, con un assist decisivo per il primo gol, aveva fino a quel momento brillato sul campo, e la sua assenza si è fatta sentire.

Ripresa: la rimonta azzurra

Nel secondo tempo, il Napoli ha mostrato una reazione determinata. Con i gol di Politano e Raspadori, gli azzurri hanno annullato il vantaggio rossonero, mostrando una resistenza che ha scosso il Milan. La delusione era palpabile, specialmente considerando l’importanza della partita nel contesto della lotta per il vertice della classifica.

Le sostituzioni operate da Stefano Pioli, includendo l’ingresso in campo di Okafor e Jovic, hanno generato reazioni miste, tanto da parte dei tifosi quanto da parte dei giocatori sostituiti. La performance deludente di Leao, in contrasto con l’ottima prestazione di Giroud, ha sollevato ulteriori interrogativi sulle scelte in campo.

La partita ha evidenziato una serie di sfide che il Milan dovrà affrontare. Nonostante il pareggio, il gioco mostrato nel primo tempo fornisce speranza per le partite future. Tuttavia, il problema degli infortuni e la necessità di mantenere la concentrazione anche in vantaggio, sono lezioni che la squadra dovrà assimilare per continuare la sua corsa verso la vetta della classifica. Il Milan ora guarda avanti, con la consapevolezza che ogni partita sarà cruciale nel percorso verso il successo.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2023 19:12

Milan: l’analisi degli infortuni è spaventosa, il dato

nl pixel