Milan: ecco perché è saltato Zirkzee
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan: ecco perché è saltato Zirkzee

Bandierina Milan

I tre motivi principali che hanno portato al fallimento della trattativa tra Milan e Joshua Zirkzee. Ecco i dettagli.

Il primo e forse il più significativo ostacolo che ha fatto naufragare l’affare tra il Milan e Joshua Zirkzee riguarda le commissioni. L’agente dell’attaccante, Kia Joorabchian, ha richiesto una somma di 15 milioni di euro, ritenuta eccessiva dalla dirigenza rossonera. Questa cifra avrebbe incrementato notevolmente il costo dell’operazione, rendendola insostenibile per il Milan.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Nonostante un accordo di massima già raggiunto con il giocatore per un contratto di cinque anni a 4 milioni di euro netti a stagione, le richieste esorbitanti dell’agente hanno rappresentato un ostacolo insormontabile. Il Milan ha considerato la cifra troppo elevata, in particolare a livello di ammortamento annuo, che avrebbe inciso pesantemente sui bilanci del club.

Joshua Zirkzee
Joshua Zirkzee

L’Intervento del Manchester United

Un altro elemento chiave che ha contribuito alla fumata nera è stato l’intervento improvviso del Manchester United. Nonostante il Milan fosse in pole position per l’acquisto di Zirkzee, il club inglese ha deciso di inserirsi nella trattativa, offrendo condizioni economiche più vantaggiose sia al giocatore che al suo entourage.

Il Manchester United ha rapidamente comunicato al Bologna la volontà di pagare la clausola rescissoria di 40 milioni di euro e ha accettato di soddisfare le richieste di commissione di Joorabchian. Questa offerta, superiore a quella del Milan, ha reso la posizione dei rossoneri insostenibile, facendo pendere la bilancia a favore dei Red Devils.

La volontà del giocatore

Infine, la volontà dello stesso Joshua Zirkzee ha giocato un ruolo cruciale nel determinare l’esito della trattativa. Nonostante l’interesse e gli sforzi del Milan per convincerlo, l’attaccante olandese è stato attratto dalla prospettiva di giocare in Premier League, in una squadra storica come il Manchester United.

L’influenza del connazionale e tecnico dello United, Erik ten Hag, ha ulteriormente inclinato la decisione del giocatore verso l’Inghilterra. La possibilità di una nuova avventura all’estero, il prestigio della Premier League e le condizioni economiche più vantaggiose offerte dai Red Devils hanno fatto sì che Zirkzee preferisse trasferirsi a Manchester, nonostante le rassicurazioni e le promesse fatte dal Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2024 9:47

Juventus: Sancho rifiuta una offerta, aspetta i bianconeri

nl pixel