Milan, il mercato non è un optional: Mirabelli a caccia di gol, il sogno viene da Parigi

Milan, in attacco manca il top player: Cavani è un pensiero stupendo nella mente di Massimiliano Mirabelli.

chiudi

Caricamento Player...

Tra i lavori in corso, una squadra tutta nuova, un allenatore che i suoi errori li commette e giocatori con una media voto ben più bassa di quella prevista, Massimiliano Mirabelli si ritrova costretto a rivedere i suoi piani sul prossimo mercato del Milan.

Missione Mirabelli: il mercato per far quadrare un nuovo modulo

La rosa del Milan, è evidente, ha delle lacune da colmare. Secondo Vincenzo Montella l’organico a disposizione non permette un ritorno al 4-3-3, meno spettacolare ma più solido del 3-5-2. In realtà neanche il nuovo sistema di gioco sembra premiare una rosa ibrida, ancora alla ricerca del suo abito migliore. È in questo senso che dovrà lavorare Mirabelli, portando a casa giocatori da calare immediatamente negli schemi del Milan.

La priorità

La priorità dei rossoneri resta senza dubbio quella di portare a casa un centrocampista di quantità: la mediana milanista ha ottimi palleggiatori e pochi incontristi (ah quanto manca Kucka) e non esiste un sostituto naturale di Kessié, un giocatore che non può esprimersi ai massimi livelli fino a giugno senza ma rifiatare.

Franck Kessie
Franck Kessie

Il dubbio

Il dubbio nella mente della dirigenza è che il Milan non abbia effettivamente un bomber: è presto per tirare le somme sull’operato dei vari Kalinic e Andre Silva, ma al momento nessuno dei dueè un top player. Inevitabilmente il pensiero vola a Edinson Cavani, in uscita dal Psg e desideroso di nuove avventure. La strada verso il Manchester City sembra sbarrata da Alexis Sanchez e il Milan necessariamente riflette. E sogna…