Milan, in attacco serve esperienza: l'opzione Ibrahimovic prende quota

Milan, in attacco serve esperienza: l’opzione Ibrahimovic prende quota

Gennaio si avvicina e l’idea di un Milan vicino a Ibrahimovic stuzzica la fantasia dei tifosi: ecco perché lo svedese sarebbe molto importante in attacco

Esperienza e leadership. Sono le parole d’ordine che devono guidare Maldini e Boban nella ricerca di quel calciatore che, da gennaio in poi, possa far compiere il salto di qualità a una squadra spuntata e impaurita. Il Milan ha giocato una buona gara con la Juve, perdendola di misura. L’impressione è che se al posto del fantasma Piatek ci fosse stata una punta navigata e smaliziata, il risultato allo Stadium avrebbe anche potuto essere differente. Ecco perché, nonostante si parli di Mariano Diaz del Real, la pista che porta a Zlatan Ibrahimovic sarebbe quella da provare a percorrere fino in fondo.

Ibrahimovic può essere il campione adatto al Milan

Fabio Bianchi della Gazzetta dello Sport ha pronunciato, in un’editoriale pubblicato oggi dalla Rosea, parole al miele rivolte a Zlatan. “Ibrahimovic è il campione adatto, secondo me, per questo Milan. Ai rossoneri cosa sta mancando in questo momento? I gol e la personalità. Ibra ha entrambi in abbondanza, dato che ne ha fatti una trentina nella MLS con la maglia dei Los Angeles Galaxy“.

Certo, la Major League Soccer non è né la Premier, né tanto meno la Serie A, però Ibra il fiuto di mettere la palla in porta ce l’ha sempre e non gli mancherà mai. Ha 38 anni: questo è un difetto per un calciatore, ma abbiamo visto cosa sa fare Ribery con la Fiorentina. Perché, quindi, non potrebbe farlo lo svedese? Zlatan poi, in una delle sue famose uscite, ha detto che in A riuscirebbe a fare ancora 20 gol. Questa è una scommessa anche su sé stesso che potrebbe portare dei benefici al Milan“.

Zlatan Ibrahimovic
Fonte foto: https://www.facebook.com/ZlatanIbrahimovic/

Le cifre di Zlatan in MLS NEL 2019

Il rendimento di Ibrahimovic nel corso del 2019 con la casacca dei LA Galaxy è semplicemente impressionante. Ibra ha disputato 31 gare tra stagione regolare e playoff, mettendo a segno 31 reti e dispensando anche 8 assist. Una media spaventosa per un “ragazzino” di soli 38 anni.

ultimo aggiornamento: 14-11-2019

X