Serie A, ressa davanti allo stadio San Siro per Milan-Inter, la sfida di campionato che mette in palio la vetta della classifica.

Clima incandescente a Milano a poche ore dal fischio di inizio di Milan-Inter, con migliaia di tifosi che si sono radunati all’esterno dello stadio per sostenere le squadre al momento dell’arrivo presso l’impianto e per far sentire il proprio sostegno nonostante le restrizioni in vigore per il Covid. Una su tutte, ovviamente, gli stadi chiusi.

Milan-Inter, ressa fuori da San Siro

Nel corso della mattinata, i tifosi del Milan – secondo l’ANSA settemila circa – si sono avvicinati al luogo dove erano radunati i tifosi dell’Inter. Sostanzialmente le due Curve si sono trasferite sul piazzale antistante l’impianto. Cori, bandiere, striscioni e fumogeni. Presenti anche genitori con figli, intere famiglie che hanno voluto vivere come possibile questo derby di Milano che mette in palio la vetta della classifica.

I tifosi nerazzurri hanno voluto ricordare anche Mauro Bellugi, morto nella giornata del 20 febbraio dopo che aveva subito l’amputazione delle gambe per complicazioni legate al Covid-19.

Presenti ovviamente anche gli uomini delle Forze dell’Ordine che hanno controllato i tifosi a distanza assicurandosi che le tifoserie non entrassero in contatto e che tutto si limitasse allo scambio di sfottò.

nuovo san siro nuovo stadio Kristoffer Ajer Matias Zaracho De Paul Kevin Bonifazi Adama Soumaoro Igli Tare San Siro André Silva Pepe Reina Milan-Brescia Giuseppe Sala
San Siro

Le norme anti-assembramento

Le polemiche riguardano soprattutto il divieto di assembramento vigente in questo momento nel nostro Paese. Le immagini che circolano sulla rete mostrano svariate centinaia di persone che non rispettavano la distanza. Quasi tutti però, è bene e doveroso dirlo, indossavano correttamente la mascherina.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini

TAG:
calcio news Inter milan

ultimo aggiornamento: 21-02-2021


Serie A, vince la Lazio. Pari Verona e Sassuolo

Juventus-Crotone, Pirlo: “Sfida importante per il cammino per lo Scudetto. Out Dybala”