Milan, Kakà atterrato a Malpensa: “Vediamo cosa posso fare per il club”

L’ex stella del Milan, Ricardo Kakà, è atterrato in Italia per lo stage rossonero che dovrebbe permettergli di inserirsi nella nuova dirigenza.

Il ritorno di Kakà al Milan non è più un sogno dei tifosi, ma una concreta realtà. L’ex stella rossonera è atterrata poco fa a Malpensa per iniziare la sua nuova avventura al fianco di Leonardo, che lo formerò per un periodo di tempo non ancora definito.

Queste le sue prime parole, rilasciate ai microfoni di Tuttomercatoweb: “Io sono contentissimo tutte le volte che posso venire qui. Ho visto la partita con il Napoli e speriamo che sia una stagione buona per il club. Parlo spesso con Leonardo, perché siamo amici, ma sul ruolo che avrò al Milan ancora non abbiamo discusso. Adesso la mia priorità sono i miei figli che vivono in Brasile. Io devo stare insieme a loro, ma con Leo e Paolo mi avvicino ancora di più al Milan“.

Stage al Milan, Kakà arrivato in Italia

L’ex calciatore ha quindi continuato: “Voglio capire quello che mi piace fare in questo momento nel calcio. Gattuso? Sono contentissimo che lui sia l’allenatore del Milan. Ha sempre tanta grinta e tanta voglia, oltre a una grande mentalità per quel che riguarda il lavoro. Adesso speriamo che i risultati siano dalla sua“.

Kakà: “Non sono venuto prima perché volevo stare coi miei figli

Dal momento del ritiro, Kakà è stato sempre accostato al Milan. Tuttavia, nella gestione precedente, quella sino-italiana di Yonghong Li, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, mai il brasiliano era stato così vicino al ritorno in rossonero. Una spiegazione a tutto questo la fornisce lo stesso ex asso brasiliano: “Quando ho smesso di giocare a calcio volevo stare più vicino ai miei figli, solo questo. Sarà bellissimo tornare a San Siro. Ritornare per Milan-Roma sarà bellissimo e mi aspetto una vittoria del Milan“.

Nel video gli anni d’oro di Ricky Kakà al Milan:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2018

Mauro Abbate

X