Milan-Lazio 1-0, le polemiche di Igli Tare: “Morte preannunciata”

Il direttore sportivo della Lazio, a DAZN, si lascia andare a pesanti polemiche sull’arbitraggio, affermando come gli episodi abbiamo deciso la gara

Perdere uno scontro diretto come quello di ieri, fondamentale ai fini della classifica, fa sicuramente male. Le dichiarazioni del direttore sportivo Igli Tare, a fine gara, lo testimoniano: la Lazio cede al Milan nel posticipo serale della 32°giornata, con i rossoneri che riconquistano il quarto posto, volando a quota 55. Ad essere decisivo è stato il rigore di Franck Kessie, nella ripresa. Igli Tare non ha però gradito la gestione della gara da parte di Rocchi: ecco le sue parole nel post partita di San Siro a DAZN.

Milan-Lazio, Tare: “Abbiamo fatto una buona partita”

Il titolo è quello di una morte preannunciata, gli episodi hanno deciso il risultato ed è un peccato perché la Lazio ha fatto una buona partita. L’arbitro è stato velocissimo nel fischiare il primo rigore che nettamente non c’era, il secondo poteva starci e poteva non starci, quello su Milinkovic è un rigore netto“.

Chi ha giocato a calcio conosce le dinamiche, almeno il dubbio di andare a rivederlo ci doveva essere, come l’anno scorso subiamo delle decisioni. Non voglio venire qui a piangere, ma prendiamo atto e andiamo avanti, tireremo le somme alla fine. Tra 10 giorni verremo qui per una rivincita“.

Franck Kessié (Milan-Lazio)
https://www.facebook.com/ACMilan/photos/pcb.10156071275591937/10156071269586937/?type=3&theater

Milan-Lazio, gli episodi controversi

La partita del Meazza è stata molto fisica e intensa, contrassegnata soprattutto nella ripresa da numerose interruzioni per fallo. Alla mezz’ora della ripresa l’arbitro prima concede il rigore al Milan per presunto braccio di Acerbi, salvo poi cambiare idea dopo l’analisi della VAR. Due giri di lancetta dopo, invece, considera ancora penalty la spallata con cui Durmisi butta a terra Musacchio.

Nei concitatissimi istanti finali, la Lazio recrimina un calcio di rigore per il contatto tra Rodriguez e Milinkovic-Savic: Rocchi non ha considerato fallo l’intervento del terzino elvetico che, in primis, tocca il pallone.

ultimo aggiornamento: 14-04-2019

X