Milan, l’ex Ielpo esalta Giampaolo: “Il più navigato tra quelli disponibili”

Ai microfoni di Sportitalia Mario Ielpo analizza la situazione in casa Milan, parlando del nuovo ruolo di Maldini e del probabile arrivo di Giampaolo

E’ tempo di grandi cambiamenti in casa Milan. La mancata qualificazione in Champions League ha accelerato le cose, portando a una decisa virata rispetto all’organigramma che era stato costruito in fretta e furia nel corso dell’estate 2018. Adesso c’è tutto il tempo per fare le cose con calma, costruendo così un progetto a lunga scadenza basato sui giovani. Questo passa, ovviamente, da un profondo maquillage dell’area tecnica. Leonardo ha lasciato Milano e a prendere il suo posto sarà Paolo Maldini, un uomo col rossonero nel cuore. A riempire il vuoto lasciato da Gattuso, invece, ecco giungere Giampaolo. Due nomi, quelli di tecnico e dt, che piacciono molto a Mario Ielpo.

Ielpo: “Maldini dt bello per il Milan, è una bandiera”

Maldini direttore tecnico è una cosa bella per il Milan perché è una bandiera, con una storia e molte qualità personali, a differenza della proprietà che invece è un po’ distante. L’ultima stagione? Forse nel passaggio di proprietà anche l’allenatore ha sofferto e perso un po’ il timone. Qualcosa di meglio si poteva fare visto anche il campionato delle altre. La mancata qualificazione in Champions non ha comunque influito sull’addio di Leonardo, i piani sarebbero stati comunque gli stessi”.

Paolo Maldini Costacurta direttore sportivo

Milan, Ielpo su Giampaolo: “Mister navigato che ama il bel gioco”

La soluzione di Giampaolo come successore di Gattuso piace a Mario Ielpo che, ai microfoni di Sportitalia, ha affermato come l’allenatore abruzzese sia perfetto per lavorare coi giovani. Giampaolo mira al bel gioco ed è, al momento, l’allenatore più navigato su piazza.

Giampaolo? Di quelli disponibili lui è quello più navigato, soprattutto considerando gli ultimi allenatori che erano abbastanza esordienti. Lui mira più al gioco che al risultato. Fair Play Finanziario? Per fare plusvalenze al Milan è necessario vendere, quindi l’identikit porta a giovani come Donnarumma o Cutrone“.

ultimo aggiornamento: 04-06-2019

X