Milan, l’incontenibile Piatek: segna più di tutto il resto della rosa!

Piatek è incontenibile e, dopo qualche turno a secco, è tornato a segnare gol a raffica. C’è un problema: tutto il resto del Milan segna meno di lui

L’avvento di Krzysztof Piatek al Milan è stato devastante. Lo dicono con chiarezza i numeri, resi ancor più preziosi dal fatto che l’attaccante polacco non gioca certo in una squadra che spicca per occasioni da gol prodotte e gioco offensivo. Il numero 19 rossonero ha fatto capire anche a Milano di essere un attaccante spietato, capace di tramutare in gol anche quella mezza occasione che capita nelle partite più difficili: lo ha dimostrato contro la Juventus, capitalizzando al massimo l’errore in disimpegno di Bonucci. E’ lui, al momento, il faro che può guidare il Milan verso l’approdo in Champions.

Milan, le straordinarie cifre di Piatek in rossonero

Krzysztof Piatek è approdato al Milan alla fine dello scorso mese di gennaio, dopo una trattativa col Genoa che si è sviluppata parallelamente a quella che ha portato Higuain al Chelsea. Il bomber polacco si è subito ambientato bene. Sono 8 le reti messe a segno in 11 partite di Serie A. A queste, poi, vanno aggiunte le 2 marcature fatte registrare in altrettante partite di Coppa Italia.

In totale fanno 10 gol in 13 incontri ufficiali disputati con la casacca del Diavolo. Numeri impressionanti che, però, fanno da contraltare a una realtà preoccupante. Dal giorno del suo arrivo, infatti, tutti i compagni di squadra non sono riusciti a segnare un numero di reti superiori al suo. Ecco, nel dettaglio, i numeri.

Krzysztof Piatek Sampdoria-Milan
Krzysztof Piatek

Milan Piatek-dipendente per il gol: i compagni non segnano

Sono infatti soltanto nove le reti segnate dal resto della truppa rossonera da quando Piatek ne è diventato l’attaccante titolare. Nessun gol segnato contro Napoli e Samp in campionato e Lazio in Coppa Italia. Quindi due autoreti: quelle di Ceppitelli (Cagliari) e Lirola (Sassuolo). Infine, una rete a testa per Paquetà (Cagliari), Calhanoglu (Atalanta), Kessie e Castillejo (Empoli), Biglia (Chievo), Bakayoko e Musacchio (Inter).

ultimo aggiornamento: 09-04-2019

X