Milan, linea verde in attacco: Morata o Werner come centravanti

I rossoneri puntano a un attaccante giovane e esperto: Morata resta in pole ma ha un ingaggio molto alto mentre Timo Werner ha già una valutazione elevata. Falcao resta sullo sfondo…

Il problema di non avere un attaccante in grado di garantire almeno 20 gol a campionato ha condizionato – e non poco – la stagione del Milan. Tra André Silva e Kalinic i rossoneri hanno sborsato 63 milioni ma i due attaccanti hanno steccato alla prima stagione con la maglia del Diavolo. Ecco perché, come scrive La Gazzetta dello Sport, Fassone e Mirabelli vogliono concentrare le risorse del mercato su un grande nome per l’attacco.

Morata primo obbiettivo

Come un anno fa, il nome di Alvaro Morata continua a essere accostato al Milan. Lo spagnolo, infatti, è reduce da una stagione tutt’altro che esaltante al Chelsea: Antonio Conte non lo considera tra i titolari nonostante i 66 milioni pagati al Real Madrid. E l’iberico è rimasto fuori dal Mondiale. Il problema per i rossoneri è l’ingaggio: Morata ha garantiti emolumenti pari a 9 milioni a stagione fino al 2022. Sulle tracce del classe ’92 c’è anche la Juventus.

Timo Werner Mercato Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/TimoWerner/

Il panzer d’attacco

L’altro nome accostato al Milan è quello di Timo Werner. Il centravanti del Lipsia ha realizzato 21 gol stagionali in 45 apparizioni: numeri non già da fromboliere ma considerata l’età (22 anni) si tratta di uno dei migliori prospetti del panorama continentale. Non è un caso che il Bayern Monaco ha messo gli occhi sull’ex Stoccarda. Werner sarà il centravanti della Germania ai Mondiali, cosa che potrebbe far lievitare una valutazione già molto alta. Il colombiano Falcao resta in terza posizione: l’attaccante del Monaco è il piano alternativo, qualora il Milan fosse escluso dall’Europa League.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-06-2018

Fabio Acri

X