Milan, Mr. Li al lavoro per rifinanziare i 300 milioni di debiti con Goldman e Merrill Lynch

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Gli advisor di Yonghong Li sarebbero al lavoro per rifinanziare il debito contratto per l’acquisizione del Milan.

MILANO – Saranno settimane di duro lavoro per il proprietario del Milan Yonghong Li. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore in questi giorni gli advisor dell’uomo d’affari cinese sarebbero al lavoro per rifinanziare il debito per l’acquisizione del Milan. Le ultime indiscrezioni parlano di alcuni contatti preliminari con due banche d’affari: le americane Goldman Sachs e Bofa Merrill Lynch.

Mr. Li è al lavoro per sanare il debito di 300 milioni

Secondo quanto scrive il giornale al momento si tratterebbe solo di discussi informali tanto che il tema non sarebbe emerso in modo ufficiale né con Elliott e né nel CDA el Milan. Yonghong Li complessivamente è indebitato di 300 milioni: 180 serviti per finanziare l’acquisizione di Fininvest tramite la lussemburghese Rossoneri Sport e 120 concessi da Elliott.

Questi i problemi in caso di un mancato rifinanziamento

In caso di un mancato rifinanziamento i problemi per Mr. Li saranno rappresentati non tanto dagli interessi da pagare al fondo USA quanto dal rimborso del capitale: con l’Ebitda del Milan che andrà a peggiorare nel 2017/2018 e senza cassa operativa a sostegno. Dal club si ostenta tranquillità sulla situazione finanziaria. Ma dopo l’operazione con Fininvest il debito si è solo trasformato (da bancario) in due bond emessi dal Milan a Vienna. I problemi sono di Mr Li, visto che la holding Rossoneri ne dovrà rimborsare altri 180 a Elliott da un pegno sulle azioni del Milan.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 30-08-2017

Francesco Spagnolo

Per favore attiva Java Script[ ? ]