Milan, Nikola Kalinic mai così male in carriera

La squadra non aiuta ma i numeri condannano Nikola Kalinic: la cessione non sarebbe solo fantasia.

Dati allarmanti per il Milan quelli che riguardano Nikola Kalinic: dati alla mano, infatti, l’attaccante croato non ha mai fatto peggio di quanto fatto fino a questo momento in maglia rossonera. Nella sua esperienza italiana, Kalinic non aveva mai segnato meno di 5 gol in diciotto giornate di campionato. Lo scorso anno con la maglia della Fiorentina l’attaccante era già a quota 8 gol, il doppio di quelli messi a segno nel corso di questo sfortunato campionato – almeno per il momento.

Venticinque milioni… e non rispettarli

Lungamente corteggiato dal Milan, che avrebbe però preferito portare a casa giocatori del calibro di Aubameyang BelottiNikola Kalinic è stato prelevato dalla Fiorentina per 25 milioni di euro. Nessuno ha mai visto in lui un goleador ma sicuramente tifosi e addetti ai lavori rossoneri si aspettavano qualcosa in più, così come di certo si sarebbe aspettato qualcosa in più Vincenzo Montella, grande sponsor del giocatore. San Siro ci ha messo poco a mettere nel mirino il povero Nikola, in realtà poco servito e assistito da una squadra con poche idee di gioco e zero incisività. Kalinic ha le sue responsabilità, questo è indubbio, ma l’impressione è che oltre ad aver reso meno del dovuto stia anche pagando più di quanto dovrebbe in termini di fischi, da dividere in gran parte con i compagni.

La chiamata del mercato

Più o meno nella stessa situazione di quest’anno, la scorsa stagione Carlos Bacca quando chiamato in causa segnava e non si fermava, indice del fatto che un attaccante con il Killer Instinct in qualche modo la butta dentro. Nikola Kalinic no, ed è per questo che il Milan non esclude la possibile cessione del giocatore per provare a portare a casa quel famoso top player vanamente inseguito per un’intera estate.

ultimo aggiornamento: 25-12-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X