Milan oltre Ibrahimovic: ecco le alternative allo svedese in attacco

Milan oltre Ibrahimovic: ecco le alternative allo svedese in attacco

Il CorSport evidenzia le possibili alternative a Zlatan Ibrahimovic per il reparto d’attacco del Milan: piacciono Mandzukic, Giroud, Kean e Mariano Diaz

Il Milan ha deciso di puntare tutto, con grande decisione, sul ritorno in Italia di Zlatan Ibrahimovic. Secondo Maldini e Boban, infatti, il calciatore svedese è quello che ci vuole per dare alla squadra guidata da Pioli qualità decisive. Ibra porterebbe carisma e leadership, oltre a un fiuto del gol probabilmente senza pari. Il limite della carta d’identità (38 anni) non è un problema: spetterà allo svedese se accettare o meno una proposta contrattuale di 6 milioni complessivi in 18 mesi. Il Corriere dello Sport, comunque, evidenzia come la dirigenza rossonera stia comunque lavorando alle alternative, nel caso in cui dalla Svezia arrivi un “no” all’offerta. Ecco i nomi caldi.

CorSport: attacco Milan, ecco i quattro nomi caldi oltre Ibrahimovic

Il quotidiano sportivo romano evidenzia come ci siano altri quattro nomi di peso sul taccuino di Paolo Maldini e Zvone Boban. Il primo è quello di Mario Mandzukic. Il 32 enne attaccante, ormai ai margini del progetto Juventus, è alla ricerca di un progetto all’altezza delle sue ambizioni. Ci sono state alcune offerte extra-europee, ma la punta croata vuole rimanere in uno dei 5 grandi campionati europei.

Discorso simile per un Giroud ormai fuori dalle rotazioni di Frankie Lampard al Chelsea. Anche l’Inter ha chiesto informazioni su di lui: a breve il francese potrebbe cambiare aria. Mariano Diaz, a un anno dal suo ritorno in maglia Real, è stato epurato da Zidane senza neanche troppi complimenti. Altro emarginato di lusso è Moise Kean. Giunto all’Everton la scorsa estate, la giovane punta italiana potrebbe già tornare in patria a gennaio, dopo un esperienza inglese che si è tradotta finora in un sonoro fiasco.

Mario Mandzukic
fonte foto https://twitter.com/juventusfc

Urgono rimedi per un attacco in crisi

Qualsiasi sia il nome che arriverà a dar manforte a Piatek e soci (non è escluso che in realtà quest’ultimo faccia già le valigie a gennaio), servirà una sterzata netta rispetto all’attuale andamento. Il Milan, infatti, ha il quintultimo attacco di tutta la Serie A. Per trovare numeri peggiori bisogna tornare alla stagione 94-95.

ultimo aggiornamento: 26-11-2019

X