Milan, parla l’ex Bierhoff: “Maldini e Boban, credo in loro. Rebic? E’ un giocatore molto forte”

L’ex attaccante rossonero, Oliver Bierhoff, ha parlato del Milan: dalla dirigenza (Maldini e Boban) agli attuali attaccanti (Piatek e Rebic).

L’attuale direttore della nazionale tedesca, Oliver Bierhoff, ha rilasciato un’intervista a Sportmediaset.

Bierhoff crede negli ex compagni…

Il 51enne di Karlsruhe ha lasciato grandi ricordi al Milan, vincendo uno scudetto nei tre anni giocati a San Siro: punta di diamante dell’attacco di Zaccheroni, il centravanti teutonico ha segnato 44 gol in 119 apparizioni con il Diavolo. In quella formazione, c’erano Maldini (capitano) e Boban (l’assist-man), oggi alti dirigenti in via Aldo Rossi. E nei due ex compagni, Bierhoff ripone massima fiducia: “Serve pazienza. Anche se hai giocatori interessanti, devi dargli tempo di crescere. La Champions deve essere un obiettivo ma devi guardare anche le altre squadre che hanno giocatori più esperti. È più importante vedere la squadra crescere, io credo in Paolo e Zvone“.

https://www.youtube.com/watch?v=IMSkLq5MLu0

Il consiglio a Kris…

Da grande ex attaccante, inevitabile la domanda sulla crisi in zona gol che ha colpito Piatek: “Attaccanti come lui devono sbloccarsi psicologicamente, senza cercare il motivo per il quale non segni. Spesso capita – ha ricordato Bierhoff – un momento in cui ti puoi sbloccare, poi è chiaro che ci sono moduli che ti danno meno possibilità di segnare. Ma è un giocatore che ha dimostrato di poter segnare“.

Il giudizio su Ante

Al polacco, con un’operazione di mercato sul gong, il Milan ha deciso di affiancare il nazionale croato Rebic. Questo il giudizio di Bierhoff: “Rebic è molto forte. La sua velocità e tecnica possono aiutare“.

ultimo aggiornamento: 08-09-2019

X