8/1/2006, Milan-Parma: 4-3 show a San Siro

Nel campionato 2005/06, Milan-Parma riapre i giochi dopo la pausa natalizia. In un match pirotecnico, vanno a segno Gilardino, Kakà e Shevchenko.

L’8 gennaio 2006, dopo la pausa natalizia, torna il campionato con la 18esima giornata, penultima del girone d’andata. In un clima freddo, ma con oltre cinquantamila spettatori sugli spalti, San Siro riapre i cancelli per Milan-Parma. I rossoneri di Ancelotti occupano il secondo posto in classifica, attardati dalla capolista Juventus. Contro gli emiliani sono d’obbligo i tre punti per non perdere ulteriore distacco dalla vetta. Ancelotti punta sul 4-3-1-2 con Kakà alle spalle di Gilardino e Shevchenko. Beretta risponde con Corradi sostenuto da Marchionni e Bresciano. L’arbitro dell’incontro è Mazzoleni di Bergamo.

Ospiti avanti, risponde il Diavolo

Il Milan parte subito all’attacco ma non riesce a concretizzare le occasioni di Shevchenko, Seedorf e Gilardino: le conclusioni dei rossoneri non trovano lo specchio di porta per pochi centimetri. Il Parma spaventa Dida con Marchionni, poi il portiere brasiliano commette una papera: uscita su corner, il pallone sfugge e Paolo Cannavaro ne approfitta, mettendo in rete. I rossoneri ripartono a testa bassa e impattano con un’autorete dell’ex Cardone provocato da uno spunto di Kakà.

Il Milan allunga

Passano due minuti e Gilardino supera Guardalben di testa ben servito da Sheva. Milan-Parma è senza sosta e Kakà segna anche il 3 a 1 con un preciso destro dal limite dell’area.

Il Parma non molla

Nel secondo tempo il ritmo scende e Maldini e soci puntano a gestire il doppio vantaggio. Al 70′ però Marchionni si inserisce, sorprende la difesa rossonera e batte Dida tutto solo. Così Ancelotti rinforza la mediana e inserisce Rui Costa: proprio il portoghese pennella in mezzo per il piatto destro vincente di Shevchenko che ristabilisce le distanze. Il lato sinistro della difesa del Milan soffre e Marchionni ne approfitta ancora, bucando ancora Dida.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-01-2018

Fabio Acri

X