Il Milan punta al prestito semestrale di Alexandre Pato, attualmente in forza al Tianjin. Nel frattempo, Quagliarella è sempre più vicino a prolungare con la Sampdoria.

Dopo Ibrahimovic (sfumato, ndr) il Milan insegue un altro ex attaccante che ha indossato la maglia rossonera: si tratta di Alexandre Pato, attualmente in forza al club cinese del Tianjin.

Alexandre Pato
Fonte foto: https://www.facebook.com/pato/

Niente Quaglia

Il nome di Pato circola da diversi giorni e adesso torna con prepotenza nei destini rossoneri. Anche perché Fabio Quagliarella è sempre più vicino a firmare con la Sampdoria il prolungamento di contratto: l’attaccante partenopeo, in scadenza tra sei mesi, rimarrà in blucerchiato almeno fino al giugno 2020, accordandosi per un ingaggio di 1,4 milioni netti a stagione. Evidentemente, il Milan non convinto il bomber classe ’83, il quale continua a viaggiare su numeri eccellenti…

Torna il Papero?

Come detto, Pato gioca nella Superleague cinese: il Tianjin gli corrisponde ben 9 milioni l’anno fino al dicembre 2019. E nel contratto c’è una clausola di rescissione pari a 25 milioni. Cifra assolutamente non alla portata del Milan, il quale deve fare i conti con l’esito della sentenza Uefa. E così, secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Pato – il quale vorrebbe ritornare in rossonero a tutti i costi – dovrebbe convincere il Tianjin a lasciarlo partire per sei mesi in prestito. In questo modo il Milan tapperebbe la falla del terzo attaccante che manca in rosa a costi assai contenuti.

Aspetti positivi

Pato non ha lasciato un grande ricordo in rossonero, nonostante sia stato decisivo nell’ultimo scudetto del 2011. Tuttavia, il brasiliano sembra aver risolto i problemi fisici che lo avevano attanagliato in precedenza. Inoltre, in via Aldo Rossi ritroverebbe quel Leonardo che lo portò in Italia. Dal punto di vista tattico, si integrerebbe senza problemi con Higuain e Cutrone.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 17-12-2018


Sorteggio Ottavi di Champions League: la data, l’orario e le informazioni per seguire l’evento in diretta

Calcio in lutto per la morte di Felice Pulici, il portiere del primo Scudetto della Lazio