Milan: Pioli il trasformista, tutti i ruoli cambiati
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan: Pioli il trasformista, tutti i ruoli cambiati

Milan: Pioli il trasformista, tutti i ruoli cambiati

La trasformazione di ruolo: dalla difesa all’attacco, il talento camaleontico dei rossoneri, i cambiamenti del tecnico del Milan.

Rade Krunic, conosciuto per la sua versatilità, ha recentemente stupito tutti assumendo il ruolo di difensore centrale contro il Borussia Dortmund, aggiungendolo alla sua già variegata gamma di posizioni per il Milan. Da regista a trequartista, passando per il ruolo di falso nove e esterno, Krunic ha mostrato di poter ricoprire qualsiasi posizione in campo, diventando un elemento chiave per Stefano Pioli. Con oltre 140 partite giocate in rossonero, ha dimostrato la sua indispensabilità, soprattutto nell’ultima stagione, giocando quasi sempre da titolare.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Il poliedrico Theo Hernandez: da difensore a creatore di gioco

Anche Theo Hernandez ha seguito le orme di Krunic nel suo recente cambiamento di ruolo. Solitamente impiegato come terzino, Theo ha dimostrato la sua abilità come centrale difensivo in una partita contro il Frosinone. La sua capacità di costruire il gioco e di lanciare attacchi efficaci dal fondo campo ha evidenziato la sua versatilità e importanza strategica per il Milan di Pioli.

Yunus Musah, un altro giocatore di spicco nel Milan, ha mostrato una notevole duttilità, passando da mezzala destra a ala in un tridente offensivo. Con prestazioni solide e statistiche impressionanti, come 17 passaggi riusciti e tre palloni recuperati contro il Frosinone, Musah si sta affermando come un giocatore chiave per il futuro del Milan.

La strategia del cambio di ruolo nel calcio moderno

L’abilità di giocatori come Krunic, Hernandez e Musah di adattarsi a diversi ruoli non è solo una testimonianza del loro talento, ma anche una strategia sempre più importante nel calcio moderno. Allenatori come Pioli sfruttano questa polivalenza per creare squadre più flessibili e imprevedibili, un vantaggio decisivo nelle competizioni di alto livello. Nel Milan, questa versatilità sta diventando un marchio di fabbrica, evidenziando l’importanza di giocatori camaleontici in un calcio sempre più dinamico e tatticamente evoluto.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2023 19:54

Milan in cerca di un attaccante: le condizioni e le opzioni per gennaio

nl pixel