Milan, primo Cda del 2018: Fassone fa il punto sul rifinanziamento

L’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha esposto nel corso del primo Cda del nuovo anno le alternative per il rifinanziamento.

Continua il momento caldo per il Milan, sul fronte finanziario-societario. Quest’oggi, mentre il presidente Yonghong Li minacciava di adire le vie legali per difendere la propria immagine, si è svolto il primo Cda del nuovo anno in casa Milan. Un Cda in cui l’amministratore delegato, Marco Fassone, ha presentato i dati economici relativi al periodo, sottolineando il miglioramento della performance finanziaria rispetto al budfget condiviso nel Cda dello scorso novembre, come comunicato dallo stesso club in una nota.

Cda Milan, Fassone fa il punto sul rifinanziamento

Sempre nella nota, si legge come il Cda abbia rimodulato le scadenze e l’ammontare dei versamenti “deliberando un nuovo piano di aumenti di capitale da effettuarsi da parte dell’azionista di maggioranza”. Quindi, Fassone ha presentato a conclusione della riunione un aggiornamento riguardante il progetto di rifinanziamento del debito della società, esponendo tutte le varie alternative in corso di valutazione. Alternative di cui, per ora, il club non fa menzione. Si lavora alacremente però per cercare di trovare una soluzione rapida a un problema che, col passare del tempo, diverrebbe imbarazzante per il club anche a livello mediatico.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-01-2018

Mauro Abbate

X